Zelensky boccia il price cap europeo: "Non è una decisione seria"

Zelensky boccia il price cap europeo: "Non è una decisione seria"

Secondo il presidente ucraino, il tetto massimo di 60 dollari per il prezzo del petrolio russo è "abbastanza buono" per Mosca

zelensky price cap petrolio putin

© SERGEI SUPINSKY / AFP
- Il presidente dell'Ucraina Volodimir Zelensky

AGI - Il price cap sul petrolio russo a 60 dollari al barile deciso da Ue, G7 e Australia "purtroppo non è una decisione seria". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo consueto discorso serale.

 "Non è una decisione seria quella di fissare un tale limite per i prezzi russi, perché si tratta di un limite abbastanza buono per il bilancio dello Stato terrorista", ha aggiunto Zelensky. Il prezzo di un barile di petrolio russo (greggio degli Urali) attualmente oscilla intorno ai 65 dollari, poco sopra il tetto europeo. 

Continuano gli scontri a Bakhmut

Nei loro rapporti, i comandanti dell'esercito ucraino sottolineano che le zone più "calde e dolorose" per i loro soldati impegnati contro i russi sono quelle di Bakhmut e Soledar, nell'oblast di Donetsk, ha aggiunto il presidente ucraino.

La città di Bakhmut si trova nella parte della Repubblica popolare di Donetsk controllata dalle forze di Kiev, a nord della citta' di Gorlovka, ed è un importante snodo di trasporto per rifornire le truppe ucraine nel Donbass. Una rete di strade e ferrovie attraversa questa città.