Donald Trump a processo per aver diffamato una presunta vititma di stupro

Donald Trump a processo per aver diffamato una presunta vititma di stupro

L'ex presidente degli Stati Uniti citato dalla scrittrice Jean Carroll che ha potuto presentare la denuncia grazie alla legge Adult Survivors Act che prescrive il reato dopo 25 anni. Trump si difese dicendo "Non era il mio tipo"

usa diffamo presunta vittima stupro trump processo aprile

© Alex Edelman / Afp - Donald Trump

AGI - Donald Trump dovrà presentarsi davanti al giudice il 10 aprile 2023 e rispondere delle accuse di diffamazione riguardo un caso di stupro, che sarebbe accaduto negli anni '90.

Il giudice distrettuale di New York Lewis Kaplan ha fissato la prima udienza ad aprile, due mesi dopo la data iniziale, accogliendo la denuncia presentata da Jean Carroll, scrittrice e commentatrice sulla rivista 'Elle', che già nel 2019 in un libro aveva raccontato della violenza subita nel '95, nel camerino di un grande magazzino di lusso a Manhattan, il Bergdorf Goodman.

Trump all'epoca aveva liquidato la cosa come impossibile perché "non era il mio tipo". Carroll, che adesso ha 78 anni, lo aveva denunciato per diffamazione ma in quanto presidente degli Stati Uniti, Trump aveva goduto dell'immunità.

Tre anni dopo la scrittrice ha potuto ripresentare la denuncia grazie a una legge, chiamata Adult Survivors Act, approvata nello Stato di New York e che dà tempo un anno alle vittime di stupri di denunciare i loro aggressori, anche per episodi avvenuti venticinque anni prima.

La legge è entrata in vigore la settimana scorsa ed è stata subito utilizzata da Carroll.