La Corte suprema Usa potrebbe abolire il diritto all'aborto

La Corte suprema Usa potrebbe abolire il diritto all'aborto

Lo rivela Politico che in esclusiva ha ottenuto una bozza del giudice ultraconservatore Alito che mira ad annullare la sentenza storica del 1973 Roe v. Wade. Il documento è un ripudio "totale e deciso". "È tempo di restituire la questione ai rappresentanti eletti dal popolo"

Corte suprema Usa potrebbe abolire diritto aborto

© Drew Angerer / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP
- Manifestanti di fronte alla Corte Suprema degli Stati Uniti

AGI - "Il Congresso deve passare una legge che riconosca ora la 'Roe v. Wade' come legge di questo Paese. E se non ci sono sessanta voti in Senato per farlo, e non ci sono, dobbiamo mettere fine al filibuster per approvarla con 50 voti". Lo ha detto il senatore indipendente Bernie Sanders, a commento delle indiscrezioni apparse sul pronunciamento della Corte Suprema, favorevole a revocare la storica sentenza del 1973, che riconobbe a livello federale il diritto all'aborto.

Il "filibuster" è quella pratica che permette all'opposizione di allungare i tempi della discussione e dell'approvazione di una legge e che può essere superata solo con il voto di 60 senatore su cento. Al momento i Democratici dispongono solo di cinquanta voti. Senza il filibuster, i progressisti avrebbero - in teoria - i cinquanta voti necessari per approvare la legge che riconosce il diritto all'interruzione di gravidanza. Anche se i repubblicani dovessero votare tutti contro, con una situazione di parità di 50 a 50, sarebbe decisivo il voto della vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris, favorevole all'aborto.