agi live
"Se non si vaccinano sanitari e visitatori, gli anziani nelle Rsa sono di nuovo a rischio contagio"

"Se non si vaccinano sanitari e visitatori, gli anziani nelle Rsa sono di nuovo a rischio contagio"

Il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie lancia l'allarme di un probabile ritorno di casi Covid nelle residenze sanitarie, anche tra i vaccinati, a causa della diffusione della variante delta

ecdc vaccinare personale rsa

© AFP - Una casa di cura per anziani in Portogallo

AGI - Il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) lancia l'allarme per il rischio di nuovi focolai Covid nei centri anziani a causa della diffusione della variante Delta e invita ad aumentare le vaccinazioni. "Sebbene l'efficacia dei vaccini Covid-19 autorizzati nell'Ue sia elevata, nessun vaccino è efficace al 100%. 

Sono previste infezioni da Sars-Cov-2 tra le persone completamente vaccinate, in particolare negli anziani o in persone con condizioni pregresse. I vaccini prevengono in larga misura le malattie gravi, tuttavia, possiamo ancora vedere ricoveri e persino decessi in queste popolazioni", scrive l'Ecdc nel suo ultimo rapporto.  

"Tra le misure specifiche per ridurre l'impatto di Covid-19 sugli individui che risiedono nelle Rsa vi sono la copertura vaccinale completa dei residenti e di tutte le persone in contatto con i residenti deve essere assicurata rapidamente. Ciò include, oltre ai residenti, il personale sanitario e altro personale che lavora nelle Rsa, nonché i visitatori", insiste l'Ecdc.