Il Pentagono ritira la commessa Jedi a Microsoft, nuova gara con Amazon

Il Pentagono ritira la commessa Jedi a Microsoft, nuova gara con Amazon

Il contratto per modernizzate il 'cloud computing' vale 10 miliardi di dollari

pentagono ritira commessa jedi microsoft nuova gara amazon

Il pentagono americano

AGI - Il Pentagono annulla il contratto Jedi (Joint Enterprise Defense Infrastructure) da 10 miliardi di dollari a Microsoft per modernizzate il cloud computing e prepara una nuova gara che rimette in pista Amazon.

"Con l’ambiente tecnologico in evoluzione, è diventato chiaro che il contratto Jedi Cloud, che è stato a lungo ritardato, non soddisfa più le esigenze del Dipartimento della Difesa”, spiega il Pentagono.

Il ricorso di Amazon

Amazon aveva presentato ricorso contro l'attribuzione di Jedi alla società fondata da Bill Gates, accusando di faziosità l'allora presidente Donald Trump.

I titoli Microsoft sono andati in negativo a Wall Strret dopo l'annuncio mentre le azioni Amazon hanno registrtao un rialzo.

Durante una conferenza stampa, il dipartimento della Difesa sottolinea come i due colossi tecnologici si confermino in pole position nella nuova gara ma indica che nei prossimi 3 mesi saranno valutati anche altri potenziali provider, come Oracle, Google o Ibm.

Microsoft incassa il colpo, dice di "accettare" la decisione del Pentagono e di confidare "in un nuovo successo" come partner del nuovo progetto per elaborare e archiviare grandi quantità di dati classificati, migliorare le comunicazioni con i soldati sul campo di battaglia, utilizzare l’intelligenza artificiale per accelerare la pianificazione della guerra e le capacità di combattimento.     

L'intervento del giudice

Un mese dopo l'assegnazione del contratto a Microsoft nell’ottobre 2019, Amazon Web Services era ricorsa in tribunale sostenendo che la scelta era viziata e ingiusta, nonché influenzata dall'antipatia di Trump per il patron di Amazon, Jeff Bezos. Lo scorso aprile un giudice federale ha respinto la richiesta del Pentagono di archiviare la causa di Amazon, spianando la strada alla possibilità di rescindere il contratto.

John Sherman, chief information officer della Difesa, ha precisato che Microsoft potrà presentare un'offerta per recuperare i costi per il ritiro della commessa.

L'entità del nuovo contratto non è stata precisata ma sarà "multi-miliardario", ha detto Sherman e "della durata di 5 anni".