Nuovo record di morti in India, al via la campagna vaccinale ma mancano le dosi

Nuovo record di morti in India, al via la campagna vaccinale ma mancano le dosi

Il subcontinente registra 3.689 decessi in 24 ore. Fauci invita a considerare il lockdown totale

india emergenza covid morti vaccinazioni

© Vishla Bhatnagar/ NurPhoto via AFP -

AGI - L'India ha registrato un nuovo record, stavolta nel numero di morti giornalieri causati dal coronavirus: più di 3.680 in 24 ore. Ieri era stata superata la 'barriera' dei 400mila casi in una giornata, mai un Paese con numeri così alti. Con 3.689 nuovi decessi per coronavirus, l'India rimane il quarto Paese con il maggior numero di morti in termini assoluti, 215 mila, dietro a Stati Uniti, Brasile e Messico. I contagi sono invece scesi leggermente, 392.488 nelle ultime 24 ore (adesso sono oltre 19,5 milioni i positivi dall'inizio della pandemia).

Intanto l'India ha cominciato ieri, sabato, la campagna di vaccinazione per l'intera popolazione, che ha più di 18 anni, ma mancano i vaccini: lo hanno denunciato molti Stati. Per frenare l'esplosione di contagi, la capitale New Delhi ha prolungato il confinamento per un'altra settimana.

Immunizzato solo il 2% della popolazione

Ma la situazione appare cupa. Finora, poco più del 2% dell'1,3 miliardi di persone in India è stato completamente immunizzato. Secondo il governo, quasi 13,3 milioni di persone hanno presentato domanda di vaccinazione nel primo giorno di apertura delle registrazioni. Ma ancor prima dell'inizio della campagna, diversi Stati hanno denunciato di essere a corto di dosi.

Anthony Fauci, l'infettivologo consulente strategico della Casa Bianca per la Sanità, ha detto che l'India dovrebbe attuare un rigido lockdown e combattere la sua situazione epidemiologica "disperata" come se fosse in guerra. "Il nemico è il virus" Covid-19 da combattere "come in tempo di guerra perché è- un'emergenza". "Una delle cose che vanno considerate - ha aggiunto- è chiuderla temporaneamente, ma intendo chiuderla letteralmente".