Madrid è rimasta senza dosi e ha fermato le vaccinazioni

Madrid è rimasta senza dosi e ha fermato le vaccinazioni

La decisione è stata presa a seguito dei tagli delle forniture di Pfizer/BioNtech e Moderna. Secondo le autorità sanitarie, è impossibile soddisfare l'obiettivo del governo di raggiungere il 70% dei cittadini immunizzati nel mese di giugno

covid madrid sospende vaccinazioni

© Pau de la Calle/NurPhoto/AFP - Spagna: operatori sanitari in coda per ricevere il vaccino anti Covid

AGI -  Le autorità sanitarie di Madrid hanno annunciato la sospensione per "questa settimana e la prossima" della campagna di vaccinazione contro il Covid. Il vice presidente della Comunità, Ignacio Aguado, ha specificato che la decisione è stata presa a seguito dei tagli delle forniture che fa mancare le dosi dei vaccini Pfizer/BioNtech e Moderna previsti dal piano regionale.

In conferenza stampa Aguado ha aggiunto che saranno sottoposti a vaccino, usando le dosi rimanenti, le persone che hanno già ricevuto la prima inoculazione e necessitano del richiamo. Di fronte alle mutazioni, c'è bisogno riferisce Aguado di "una strategia prudente". 

Il vicepresidente ha sottolineato inoltre che tenendo conto "del ritmo attuale" di vaccinazione, "è impossibile" soddisfare l'obiettivo del governo di raggiungere il 70% dei cittadini immunizzati nel mese di giugno, ovvero la somministrazione di oltre 9 milioni di vaccini nella Comunità.

Per questo verrà fatta richiesta al nuovo ministro della salute, Carolina Darias, di farsi portavoce a Bruxelles nel chiedere all'Unione europea una quantità maggiore di vaccini per la Spagna.   Ad oggi la Comunità di Madrid ha somministrato ai suoi abitanti poco meno di 170mila dosi di vaccini Pfizer e Moderna, il 96% di quelli a disposizione.