Finisce pari l'incontro tra Roy Jones e Mike Tyson

Finisce pari l'incontro tra Roy Jones e Mike Tyson

Le due leggende della boxe, pur ultracinquantenni, hanno dato spettacolo allo Staples Center di Los Angeles. Niente ko ma ai punti avrebbe prevalso Iron Mike

incontro match tyson jones pari

© AFP - Roy Jones contro Mike Tyson

AGI - È finita senza il ko che tutti sognavano, ma con lampi di dura boxe, con Roy Jones Jr che ha cercato l'abbraccio finale mentre Mike Tyson, invece, non era sazio. Alla fine è pareggio, anche se ai punti avrebbe vinto Iron Mike, 79-73 (quelli conteggiati da Espn) quindici anni dopo l'ultimo incontro. Era un incontro non competitivo, sulla lunghezza di otto round di due minuti ciascuno, senza pubblico, senza casco protettivo, sul ring dello Staples Center di Los Angeles. I due vecchi campioni, Tyson, 54 anni, e Jones, 51, non si sono risparmiati. Gli organizzatori avevano posto, tra le condizioni, l'obbligo di interrompere l'incontro al primo taglio sul volto, alla prima goccia di sangue.

I due pugili si sono aggrediti cercando proprio il ko. Tyson, apparso in grandi condizioni, nonostante l'età e i cento chili di peso, è stato duro e veloce fin dal primo round. Jones, altra leggenda, capace di vincere quattro titoli di campione del mondo in quattro categorie differenti, ha scelto una tattica più difensiva, apparendo più rigido sul tronco. La proverbiale carica animalesca di Tyson ha preso il sopravvento, segnando un vantaggio nei colpi, il 45 per cento dei quali andato a segno contro il 22 per cento dell'avversario. 

Al quarto round Iron Mike ha assestato i due attacchi migliori dell'incontro, due ganci di destro che hanno lasciato Jones sofferente per alcuni secondi. Al quinto, un altro gancio di Tyson, stavolta di sinistro, andato a segno, ha rimandato indietro il suo avversario. Al sesto, Jones ha cominciato a far sentire la pesantezza dei suoi colpi, ma è successo quando entrambi i pugili avevano cominciato a sentire la stanchezza. Per due volte Tyson ha continuato ad attaccare nonostante fosse suonato il gong, per poi scusarsi. C'è stata rivalità, ma solo sportiva. Un paio di allunghi rapidi visti durante l'incontro avranno fatto venire la nostalgia dei tempi d'oro, ma l'età non perdona. Alla fine, interviste di rito e volti distesi, anche se non completamente soddisfatti. "Va bene così, okay - ha commentato Tyson - Roy ha incassato bene, è stato un buon ritorno".

"Non mi piace il pareggio - ha risposto Jones - ma lo accetto. L'importate è aver dato spettacolo, ma sono orgoglioso di aver preso pugni da Mike". Ultimo cenno a Diego Armando Maradona, scomparso mercoledì a 60 anni. "La mano di dio ci ha lasciati - ha commentato Tyson - nell'86 avevamo vinto entrambi i campionati. Ci paragonavano l'uno con l'altro, Diego è stato uno dei miei eroi e anche un mio amico. Ci mancherà molto". La boxe per le due leggende non è finita con l'incontro di stanotte. Jones è pronto alla rivincita, Tyson dice che vuole continuare a combattere. E, forse, proprio la fine anticipata di Diego deve aver instillato nei due la sensazione che la vita è adesso, e va vissuta fino in fondo, prima che sia troppo tardi, a costo anche di prendere qualche pugno in più.