Il Covid ha messo in ginocchio la metropolitana di New York

Il Covid ha messo in ginocchio la metropolitana di New York

Il presidente e ad dell'azienda ha inviato una serie di lettere agli 11 maggiori fornitori dell'autorità, avvertendo che senza un'iniezione immediata di 12 miliardi di dollari di aiuti federali tutti i contratti in essere e futuri sono a rischio

grave crisi finanziaria metropolitana new york covid

© JOHANNES EISELE / AFP - La metropolitana di New York

AGI - Il presidente e amministratore delegato della Metropolitan transportation authority (Mta) di New York, Patrick J. Foye, ha inviato una serie di lettere agli 11 maggiori fornitori dell'autorità, avvertendo che senza un'iniezione immediata di 12 miliardi di dollari di aiuti federali tutti i contratti in essere e futuri sono a rischio.

Dal 2011, la Mta ha creato fino a 100.000 posti di lavoro fuori dallo Stato. Le spese in conto capitale di Mta sono tra i principali motori dell'attività economica della nazione, generando quasi 50 miliardi di dollari di investimenti in infrastrutture a livello nazionale.  

"La pandemia Covid-19 ha richiesto un tributo orribile in termini umani, sociali ed economici in tutta la nazione", ha scritto Foye ai fornitori. "A causa di questa devastazione finanziaria, molti contratti attuali e tutti i contratti futuri sono in pericolo, a meno che Mta non riceva un'iniezione di 12 miliardi di dollari in aiuti federali di emergenza. Il nostro futuro - e il destino di circa 100.000 posti di lavoro fuori dallo Stato creati dall'MTA - sono nelle mani del Senato e della Casa Bianca".

I fornitori contattati sono: Alstom Transportation, Bombardier Transportation, Cubic Transportation Systems, Hitachi Rail, Kawasaki Rail Car, New Flyer of America, Prevost Car, Siemens Corporation, Thales Transport & Security. Transcore, Wabtec Passenger Transit.

L'Mta sta attualmente registrando perdite per mancati guadagni dell'ordine di 200 milioni di dollari ogni settimana, una crisi senza precedenti che eclissa anche l'impatto della Grande Depressione. Mta prevede un deficit di 16 miliardi di dollari fino al 2024.

Di fronte all'inerzia federale, l'Mta si prepara a riduzioni drastiche che includono possibili tagli dei suoi servizi fino al 40 per cento sulle metropolitane e fino al 50 per cento sulle ferrovie di Long Island e Metro-North, misure che avrebbero un profondo impatto negativo sulla mobilita' nella regione metropolitana di New York. La Mta potrebbe potenzialmente licenziare piu' di 8.000 lavoratori per ridurre le spese.