Usa 2020: Facebook vieterà i post che invitano a non votare

Usa 2020: Facebook vieterà i post che invitano a non votare

Nell'ultima settimana prima delle elezioni presidenziali del 3 novembre. L'annuncio di Mark Zuckerberg

elezioni presidenziali facebook zuckerberg

©  (Afp) -  Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Facebook  

AGI - Facebook vieterà pubblicità elettorali nell’ultima settimana prima del voto delle presidenziali americane, in programma il 3 novembre, e toglierà quei post che inviteranno a non votare. Lo ha annunciato lo stesso fondatore della piattaforma social, Mark Zuckerberg. 

La decisione è legata alla preoccupazione da parte di Facebook di essere usata per manipolare le elezioni, e fa riferimento anche a possibili disordini legati al risultato delle elezioni. “Le elezioni in Usa sono tra appena due mesi - ha spiegato Zuckerberg - e con il Covid-19 che sta colpendo le comunità in tutto il Paese, sono preoccupato delle sfide che le persone dovranno affrontare nell’esercizio del voto". 

"Sono anche preoccupato - ha aggiunto - che la nostra nazione possa dividersi. Ci potrebbero volere giorni o persino settimane prima di avere un risultato finale, e questo potrebbe aumentare il rischio di scontri in tutto il Paese. Queste - ha aggiunto - non saranno le solite elezioni. Con la pandemia, molti di noi voteranno per posta, e molti esperti prevedono che non avremo un risultato finale la notte delle elezioni”. (AGI)