Un minuto di ritardo per l'aereo da Nizza e in 158 finiscono in quarantena

Un minuto di ritardo per l'aereo da Nizza e in 158 finiscono in quarantena

Il volo è atterrato a Oslo a mezzanotte, nel momento esatto in cui in Norvegia scattavano le restrizioni per chi proviene dalla Francia

coronavirus aereo mezzanotte oslo quarantena

© NICOLAS ECONOMOU / NURPHOTO / NURPHOTO VIA AFP
-

AGI - In quarantena per... un minuto: è successo alle 158 persone a bordo del volo SAS da Nizza a Oslo. Dovranno fare una quarantena di dieci giorni perché l'aereo è atterrato a mezzanotte, nel momento esatto in cui scattava l'ordine di quarantena per chi proveniva dalla Francia, considerata 'zona rossa' per il coronavirus dal governo norvegese.

Secondo la tabella dell'aeroporto e della SAS, il volo SK4700 è atterrato a mezzanotte in punto, secondo le rilevazioni di FlightRadar24 a mezzanotte e un minuto, con nove minuti d'anticipo sull'orario previsto.

"Il passaggio a 'zona rossa' è avvenuto a partire da mezzanotte compresa. Quindi che sia atterrato a mezzanotte o a mezzanotte e un minuto non fa differenza, devono fare una quarantena" ha spiegato Elisabeth Johansen, una consigliere del ministero della Sanità.

I passeggeri potranno comunque fare la quarantena a casa propria e non dovranno restare nell'albergo dell'aeroporto, ha precisato Johansen. Secondo il quotidiano norvegese Dagbladet, i passeggeri avevano applaudito all'annuncio del capitano di essere atterrati a mezzanotte.

Giovedì, la Norvegia aveva annunciato che avrebbe considerato 'zona rossa' la Francia così come la Svizzera, Monaco e la Repubblica Ceca

A causa della ripresa del Covid-19, i quattro Paesi hanno nuovamente superato la soglia dei 20 nuovi casi ogni 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni, un livello che Oslo si è posta per stabilire delle quarantene.

Pur rimanendo a livelli bassi, anche la Norvegia sta affrontando un'impennata dei casi, con un tasso di incidenza di 7 nuovi casi ogni 100.000 nelle ultime due settimane, un aumento di tre volte, secondo i dati dell'Oms Europa.