In Spagna contagi ai massimi dalla fine del lockdown

In Spagna contagi ai massimi dalla fine del lockdown

Per il secondo giorno oltre mille nuovi casi di coronavirus: con 1.229 positivi è il maggiore aumento dal 21 giugno. Torna l'obbligo di mascherina a Madrid, stop alla movida all'1,30.

coronavirus spagna casi 

© NurPhoto/AFP - Ciclista con la mascherina sulla Gran Via a Madrid

In Spagna per il secondo giorno consecutivo sono stati registrati oltre mille nuovi casi di coronavirus: 1.229 persone sono risultate positive, segnando il maggiore aumento quotidiano da quando è stato revocato il lockdown nazionale il 21 giugno. In tutto, finora ci sono stati 285.430 contagi e 28.443 morti. 

Da oggi anche nella Comunidad de Madrid, come in altre 15 comunità autonome spagnole, è obbligatorio l'uso della mascherina negli spazi sia chiusi che aperti per le persone con più di 6 anni. La misura fa parte di un pacchetto di nuovi provvedimenti, che comprende anche il divieto di assembramenti con più di 10 persone, mentre i ristoranti dovranno chiudere non più tardi dell'1.30 e saranno obbligati a registrare i clienti per facilitare il tracciamento.

La diffusione del coronavirus a Madrid si è quintuplicata in poco più di una settimana: lunedì 20 luglio il bilancio settimanale era a 269 casi di contagio, mentre martedì 28 è stato di 1.381, il che corrisponde ad un aumento del 413%.