College e jet set, cosa lega Maxwell e il principe Andrea

College e jet set, cosa lega Maxwell e il principe Andrea

L'arresto di Ghislaine Maxwell rende sempre più remota la possibilità che il principe possa sottrarsi ancora a lungo alla richiesta degli inquirenti di interrogarlo nell'ambito dell'inchiesta su Epstein

epstein, college e jet set, Maxwell e il principe Andrea

Principe Andrea

AGI - Si fa sempre più delicata la posizione del principe Andrea, terzogenito della regina Elisabetta e Duca di York, nella vicenda Epstein, il miliardario pedofilo morto suicida in carcere negli Stati Uniti. L'arresto nel New Hampshire da parte dell'Fbi di Ghislaine Maxwell, ex protagonista del jet set britannico e amica storica di Andrea, rende sempre più remota la possibilità che il principe possa sottrarsi ancora a lungo alla richiesta degli inquirenti di interrogarlo nell'ambito delle indagini in cui ora gioca il ruolo di protagonista la Maxwell, accusata di complicità nei reati di stupro, di cospirazione e falsa testimonianza.

E' stata individuata come una delle più attive nella cerchia di Jeffrey Epstein e, secondo l'accusa di molte delle vittime, era proprio lei a occuparsi del 'reclutamento'. Il principe si e' detto "sconcertato" -secondo fonti del suo entourage- per la richiesta della procura di New York di ascoltarlo. "Il team legale del duca di York eè sconcertato perche' si è messo in contatto per due volte con il Dipartimento della Giustizia statunitense e finora non ha ottenuto risposta" dicono le fonti.

Il procuratore facente funzioni del distretto di New York, Audrey Strauss, ha dichiarato che sarebbe molto utile avere la testimonianza del principe Andrea, che "le porte sono ancora aperte" e che sarebbe felice di "ascoltare le dichiarazioni" del duca di York, una delle figure dell'alta società che Maxwell avrebbe presentato a Epstein. Ma per l'avvocato statunitense Gloria Allred, che rappresenta alcune delle presunte vittime di Epstein, il principe sta "evitando e sfuggendo" le autorità statunitensi. Poche settimane fa i procuratori americani lo hanno accusato di non collaborare nelle indagini, scatenando anche in quell'occasione le ire dei suoi legali. Adesso Andrea difficilmente potrà sfuggire a nuove pressioni e nuovi sospetti: Maxwell, che il principe conosce dai tempi del college a Oxford, viene definita una sua "cara amica".

Fu lei a presentarlo a Epstein nel 1999, e anche se Andrea ha poi smesso di frequentare il finanziere, non ha mai interrotto i rapporti con la donna. Non più tardi dell'anno scorso hanno partecipato insieme a un'iniziativa pubblica, come ha ammesso lo stesso Andrea durante un'intervista alla Bbc a novembre, l'ultima apparizione prima di ritirarsi a vita privata dopo lo scandalo. Maxwell, ora in carcere a New York, era una figura di spicco non solo nella vita sociale britannica ma anche in quella newyorchese. Era lei che organizzava le feste nella casa di Epstein nell'Upper East Side.