Migranti: ministro ceco, possiamo accoglierne 15. 000

(AGI) - Praga, 17 set. - La Repubblica Ceca, che fa parte delblocco dei Paesi dell'est europeo contrari alle quote, potrebbeaccogliere 15.000 migranti per far fronte al bisogno dimanodopera nel Paese. Lo ha affermato il ministro per i Dirittiumani Jiri Dienstbierm in una intervista al quotidiano Pravo,dividendo i 15.000 in 5.000 lavoratori e 10.000 familiari. Il ministro ha ricordato che secondo le ultime stime,l'industria ceca ha bisogno di 100.000 operai qualificati."Parto dalla proposta di Confindustria, che e' disposta aimpiegare immediatamente almeno 5.000 rifugiati, in base allaloro qualifica", ha affermato. "Il governo

(AGI) - Praga, 17 set. - La Repubblica Ceca, che fa parte delblocco dei Paesi dell'est europeo contrari alle quote, potrebbeaccogliere 15.000 migranti per far fronte al bisogno dimanodopera nel Paese. Lo ha affermato il ministro per i Dirittiumani Jiri Dienstbierm in una intervista al quotidiano Pravo,dividendo i 15.000 in 5.000 lavoratori e 10.000 familiari. Il ministro ha ricordato che secondo le ultime stime,l'industria ceca ha bisogno di 100.000 operai qualificati."Parto dalla proposta di Confindustria, che e' disposta aimpiegare immediatamente almeno 5.000 rifugiati, in base allaloro qualifica", ha affermato. "Il governo ceco ha detto che ilnostro contributo sara' su base volontaria e quanto stoaffermando e' in linea con tale orientamento", ha aggiuntoDienstbierm. La cifra di 15.000 e' di gran lunga superiore ai2.978 previsti dal piano di ripartizione dell'Ue, a cui finoraPraga si e' opposta. .