"Mai tirato mutandine", ma è bufera su ministro francese

Il titolare delle Finanze Sapin accusato di aver afferrato l'elastico dello slip di una giornalista. Lui ammette, "comportamento inappropriato"

"Mai tirato mutandine", ma è bufera su ministro francese
 Michel Sapin

Roma - "Ho agito in maniera inappropriata ma non ho mai tirato l'elastico delle sue mutandine". Il ministro francese delle Finanze, Michel Sapin, si difende cosi' dalle accuse di aver tenuto un comportamento sessista nei confronti di una giornalista durante il Forum economico di Davos nel gennaio del 2015. Le accuse a Sapin sono contenute in un libro pubblicato lo scorso aprile da due giornalisti, ma il ministro francese ha definito la ricostruzione dei due cronisti "inesatte e calunniose".

"A Davos nel gennaio del 2015 - e' la difesa di Sapin - in mezzo ad altre 20 persone ho fatto un commento nei confronti di una giornalista posando la mia mano sulla sua spalla. Non avevo intenzione di essere aggressivo ne' sessista, ma il solo fatto di aver offeso questa persona significa che ho agito in maniera inappropriata. Mi dispiace e continua a dispiacermi", ha aggiunto. Secondo il racconto dei due giornalisti Stephanie Marteau y Aziz Zemouri, raccolte nel libro "L'Eliseo off", mentre la giornalista si piegava per raccogliere una penna il ministro francese "le tiro' l'elastico delle mutandine mormorando 'cosa ha qui?'". (AGI)