Libia: Tobruk a Lega araba "intervento militare contro Isis"

(AGI) - Il Cairo - Il ministro degli Esteri libico,Mohamed al Dairi, ha esortato la Lega araba, riunita al Cairoin riunione  

(AGI) - Il Cairo, 18 ago. - Il ministro degli Esteri libico,Mohamed al Dairi, ha esortato la Lega araba, riunita al Cairoin riunione straordinaria, a lanciare "un intervento militare ebombardamenti aerei selettivi" contro l'Isis. Il rappresentantedel governo di Tobruk, riconosciuto dalla comunita'internazionale, ha insistito sulla necessita' di intervenirecontro gli jihadisti libici affiliati allo Stato islamico,attivando l'accordo di difesa collettiva araba. "Siamo venutiper attivare l'articolo dell'accordo che prevede per qualsiasiPaese arabo" la possibilita' di "sollecitare l'interventomilitare del resto dei Paesi membri sul suo territorio in casodi pericolo", ha sottolineato al Dairi. Le scarse risorse delle forze libiche non hanno permesso aTobruk di evitare "gli omicidi di massa a Sirte", ha aggiunto,ricordando che "Derna e' sequestrata dall'Isis e a Bengasi c'e'un terrorismo estremo". Una minaccia anche per i Paesi vicini -come Algeria, Tunisia ed Egitto - di cui l'Europa e'consapevole. Il delegato egiziano alla Lega araba, Tariq Adel,ha ricordato che per aiutare il governo di Tobruk e' necessariomettere fine ai finanziamenti verso lo Stato islamico in Libiae revocare l'embargo sulle armi verso l'esercito libico. Ilcapo della Lega Araba, Nabil Elaraby, ha esortato i Paesimembri a rispondere "prontamente ed efficacemente" allarichiesta dei rappresentanti libici. "Sottolineiamo lanecessita' di prendere tutte le misure necessarie perripristinare la sicurezza e la pace in Libia. I vertici arabihanno deciso di fornire sostegno politico e militare perpreservare e proteggere la sovranita' libica, sostenerel'esercito nazionale ed eliminare il terrorismo", ha detto alArabi, citato dall'emittente televisiva satellitare "alArabiya". Nel comunicato congiunto diffuso al termine della riunione,i membri della Lega Araba hanno sottolineato che data ladifficile situazione, vi e' un urgente bisogno di pianificareuna strategia araba che agisca direttamente sul campo, checomprenda anche la relativa assistenza militare alla Libia peraffrontare lo Stato islamico. I delegati della Lega araba hannoinoltre deciso di tenere un terzo incontro per la costruzionedella Forza araba congiunta il prossimo 27 agosto al Cairo. In Libia e' in vigore dal 2011 un embargo sulle armiimposto dalle Nazioni Unite. L'esecutivo libico di Tobruk hapiu' volte chiesto la revoca dell'embargo, ottenendo lo scorsomarzo il via libera da parte del Consiglio di sicurezza ad unacommissione incaricata di esaminare l'eventuale rimozione dellerestrizioni. Piu' recentemente, l'esecutivo libico attivonell'area orientale del paese ha chiesto ai Paesi arabi un veroe proprio intervento armato contro i seguaci del sedicentecaliffato. (AGI)