Isis: genitori di Kassig, "bene prevarra', lasciateci perdonare"

(AGI) - Indianapolis, 17 nov. - "Il mondo e' malato ma guarita'e il bene prevarra'". Cosi' Ed e Paula Kassig, i genitori diPeter, il 26enne americano decapitato dai terroristi di Isis,in un breve messaggio davanti alle telecamere. "Lasciateci alnostro lutto per elaborare il nostro dolore ed eventualmenteperdonare", ha detto Ed Kassig chiamando il figlio con il suonome mussulmano Abdul-Rahman , scelto dopo la conversioneall'Islam. "Peter era un idealista e anche un realista - hasottolineato la madre - in 26 anni di vita ha sperimentato piu'durezza di quanto non si possa immaginare

(AGI) - Indianapolis, 17 nov. - "Il mondo e' malato ma guarita'e il bene prevarra'". Cosi' Ed e Paula Kassig, i genitori diPeter, il 26enne americano decapitato dai terroristi di Isis,in un breve messaggio davanti alle telecamere. "Lasciateci alnostro lutto per elaborare il nostro dolore ed eventualmenteperdonare", ha detto Ed Kassig chiamando il figlio con il suonome mussulmano Abdul-Rahman , scelto dopo la conversioneall'Islam. "Peter era un idealista e anche un realista - hasottolineato la madre - in 26 anni di vita ha sperimentato piu'durezza di quanto non si possa immaginare . Ma lui credeva nelbene e ha dimostrato che anche una sola persona puo' fare ladifferenza. Invece di farsi sopraffare dall'oscurita' ha sceltodi onorare il bene". (AGI).