Iran: incriminato il corrispondente del Washington Post

(AGI) - Washington  - Un corrispondente del WashingtonPost detenuto in Iran dal 22 luglio, Jason Rezaian, e' statoformalmente incriminato ma al  [...]

(AGI) - Washington, 7 dic. - Un corrispondente del WashingtonPost detenuto in Iran dal 22 luglio, Jason Rezaian, e' statoformalmente incriminato ma al momento i capi d'accusa non sononoti. Lo riferisce lo stesso quotidiano Usa che cita una fontedella famiglia del giornalista, irano-americano, al quale e'stata negata la visita di un avvocato. Rezaian fu arrestatoinsieme alla moglie Yeganeh Salehi, corrispondente delquotidiano emiratino The National. Con loro, il 22 luglio,furono arrestati una fotografa indipendente e suo marito. Tuttie 4 hanno la doppia cittadinanza iraniana e americana, nonriconosciuta da Teheran, con l'eccezione di Salehi, rilasciatapoi ad ottobre, insieme all'altra coppia. (AGI).