Cos'è Ican e perché ha vinto il Nobel per la Pace

L'organizzazione svizzera premiata "per il suo lavoro nel voler attirare l'attenzione sulle conseguenze catastrofiche di qualsiasi utilizzo di armi atomiche". Come funziona e cosa fa

Cos'è Ican e perché ha vinto il Nobel per la Pace

Assegnato il premio Nobel per la Pace 2017 all'Ican, la campagna per abolire armi nucleari. Nella sua motivazione, il comitato che assegna il premio rimarca che l'Ican ha conferito "nell'ultimo anno a gli sforzi per raggiungere un mondo senza armi nucleari una nuova direzione e un nuovo vigore". È la 19esima volta che il Nobel per la Pace va a chi si batte a favore del disarmo.

Perché il Nobel per la Pace

L'Ican (International Campaign to Abolish Nuclear weapons) è stata premiata "per il suo lavoro nel voler attirare l'attenzione sulle conseguenze catastrofiche di qualsiasi utilizzo di armi nucleari e per i suoi sforzi decisivi per raggiungere un trattato per la proibizione delle armi nucleari". 

L'Ican è stata determinante quando nel luglio di quest'anno l'Onu ha adottato il nuovo trattato per la messa al bando delle armi nucleari, che entrerà in vigore quando 50 Stati lo ratificheranno. 

Cos'è l'Ican, in 8 punti

Vediamo che cos'è l'Ican, la campagna che, si legge sul sito web, "è incentrata sulla mobilitazione della società civile in tutto il mondo per sostenere l'obiettivo specifico di negoziare un trattato globale di divieto di armi nucleari".

  • Organizzazione non-profit fondata nel 2007 
  • Composta da 468 organizzazione in 101 Paesi
  • La sede dell'organizzazione che coordina e gestisce la campagna internazionale è a Ginevra, in Svizzera
  • Alla direzione c'è una donna, Beatrice Fihn
  • In Italia aderiscono Senzatomica e Rete Disarmo.
  • La campagna è stata sostenuta da altri premi Nobel per la Pace: Desmond Tutu, il Dalai Lama e Jody Williams (fondatrice della Campagna Internazionale per il Bando delle Mine Antiuomo).
  • A luglio 2017 la grabnde vittoria dell'Ican: la Conferenza dell'Onu ha approvato il Trattato sul divieto delle armi nucleari, il primo accordo internazionale legalmente vincolante per la completa proibizione delle armi nucleari. 
 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it