Grecia: Ue, non possiamo aiutarla contro il suo volere

(AGI) - Roma, 1 lug. - Secondo il presidente dell'Eurogruppo,Jeroen Dijsselbloem, ci sono poche chance di progresso nellatrattativa sulla Grecia alla luce del discorso alla nazione nelquale il primo ministro ellenico, Alexis Tsipras, ha chiestoagli elettori di votare 'no' alle proposte dei creditorisottoposte a referendum. "Parleremo delle proposte ma conquesto ultimo discorso vedo poche prospettive di progresso", hadichiarato Dijssebloem ai giornalisti. Su Twitter il presidentedel Consiglio Europeo, Donald Tusk, aggiunge; "L'Europa vuoleaiutare la Grecia ma non puo' aiutare nessuno contro il suovolere. Aspettiamo i risultati del referendum greco".xxxx Grecia:

(AGI) - Roma, 1 lug. - Secondo il presidente dell'Eurogruppo,Jeroen Dijsselbloem, ci sono poche chance di progresso nellatrattativa sulla Grecia alla luce del discorso alla nazione nelquale il primo ministro ellenico, Alexis Tsipras, ha chiestoagli elettori di votare 'no' alle proposte dei creditorisottoposte a referendum. "Parleremo delle proposte ma conquesto ultimo discorso vedo poche prospettive di progresso", hadichiarato Dijssebloem ai giornalisti. Su Twitter il presidentedel Consiglio Europeo, Donald Tusk, aggiunge; "L'Europa vuoleaiutare la Grecia ma non puo' aiutare nessuno contro il suovolere. Aspettiamo i risultati del referendum greco".xxxx Grecia: fonti, Fmi decidera' su pagamento in prossimesettimane =Il Fondo Monetario Internazionale decidera' "nelle prossimesettimane" se non mettere la Grecia in mora sul mancatopagamento della rata di 1,6 miliardi di euro in scadenza ieri,procedura che tra un mese sancirebbe il default in manieradefinitiva. Lo riferiscono all'agenzia France Presse fontidell'istituto di Washington. Atene ha chiesto di non essereconsiderata in default sul versamento non effettuato sulla basedi una clausola dello statuto del Fmi, utilizzata per l'ultimavolta nel 1982 a favore di Nicaragua e Guyana, che consente unrinvio fino a cinque anni della scadenza nel caso il rimborsopossa causare uno stato di "eccezionale privazione" per ildebitore. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it