Grecia: Tsipras "ottimista su piano riforme". Ue lo 'gela', accordo ancora lontano

(AGI) - Atene, 2 giu. - "Abbiamo presentato un realistico pianoper la Grecia per uscire dalla crisi". Lo ha detto il primoministro greco

(AGI) - Atene, 2 giu. - "Abbiamo presentato un realistico pianoper la Grecia per uscire dalla crisi". Lo ha detto il primoministro greco Alexis Tsipras, precisando: "Un piano realisticola cui accettazione da parte delle istituzioni, dei nostricreditori e dei nostri partner in Europa segnera' la fine delloscenario di divisione in Europa". La decisione sull'accordo -ha riferito Tsipras ai giornalisti - resta ai leader politicieuropei. Il premier greco ha detto inoltre di essere"ottimista" e di credere che i leader europei accoglieranno leproposte greche. Le parole di Tsipras fanno seguito al verticenotturno tenuto a Berlino dal premier francese FrancoisHollande, dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e daldirettore generale del Fmi Christine Lagarde. Le parole diottimismo di Tsipras non vengono confermate da JeroenDijsselbloem. Secondo il presidente dell'Eurogruppo, infatti, iprogressi del negoziato tra i creditori e le autorita' grechesulle riforme che Atene deve portare avanti per sbloccare unanuova iniezione di liquidita' sono "insufficienti". JeroenDijsselbloem, intervistato dalla Tv olandese Rtl, spiega che"si sono registrati dei progressi, ma sono insufficienti. Siamoancora lontani dall'accordo". Secondo il presidentedell'Eurogruppo inoltre, raggiungere un accordo entro questasettimana sarebbe teoricamente impossibile anche per ragionitecniche: "Anche se le istitruzioni in Grecia raggiungesseroun'intesa questa settimana - ha detto Dijsselbloem - questadovrebbe passare per una riunion dell' Eurogruppo. Quindi - haconcluso - anche teoricamente un accordo entro questa settimananon e' possibile". Il premier greco Tsipras si e' dettocosciente che "i negoziati sono duri", ma ha sottolineato che"noi siamo determinati, stiamo negoziando con un piano, unastrategia in circostanze difficili". Il leader greco hariferito che le proposte sono state inviate ai leader europei eal Fmi ma non ha fornito dettagli sui contenuti. "Moltidocumenti sono stati scambiati su come applicare gli accordi"raggiunti precendentemente tra Grecia e creditoriinternazionali, ha detto oggi la portavoce dell'Esecutivo Ueresponsabile per le questioni economiche, Annika Breidthardt,rispondendo a una domanda sul piano che il premier greco AlexisTsipras ha detto di aver presentato la notte scorsa aicreditori della Grecia. "Il fatto che si scambino documenti e'un buon segno di per se', i contatti continuano ma ancora nonsiamo al punto di aver raggiunto un accordo", ha aggiunto laportavoce. Il numero uno della Banca centrale greca, YannisStournaras, si e' poi detto "molto ottimista" sulla permanenzadella Grecia nell'Eurozona. "Nessuno ha il mandato di metterefuori il Paese dalla zona euro, per questo sono molto ottimistasul fatto che non succedera' alla Grecia", ha sottolineato nelcorso di un panel organizzato dal think-tank Chatham House. Ilgovernatore ha poi aggiunto, citando un sondaggio, che l'80%dei greci vuole restare nell'euro e il 65% di questi e'disposto a sopportare ulteriori sacrifici. Secondo Stournarasil governo greco deve rispettare i sacrifici che sta facendo lasua gente. "Abbiamo bisogno di un sistema politico che siassuma le proprie responsabilita' e che rispetti i sacrificiche la gente ha fatto finora", ha spiegato. "L'abbassamento del35% degli standard di vita non e' normale per un Paese Ocse,questo rappresenta un immenso sacrificio per i greci che lohanno sopportato per restare nell'Eurozona. Per questo pensoche il sistema politico debba rispettare tutto questo". Nel suointervento londinese, il governatore si e' infine soffermatosul rischio populismo che corre l'Europa: "L'Eurozona necessitadi riforme" altrimenti c'e' il forte rischio di un incrementodelle istanze estremiste e populiste. (AGI).