Germania: ok del governo al terzo genere sessuale nel certificato nascita

Germania: ok del governo al terzo genere sessuale nel certificato nascita

Il governo tedesco ha approvato un progetto di legge che consente una terza opzione di genere sui certificati di nascita per i bambini "intersessuali", che non sono distintamente maschi o femmine. In una mossa descritta dal ministro della Giustizia come "attesa da tempo", la coalizione della cancelliera Angela Merkel ha aperto al possibilità di registrare come "vario" il sesso dei neonati.

Il provvedimento segue una sentenza del Tribunale superiore tedesco dello scorso novembre secondo cui le attuali norme sullo stato civile sono discriminatorie nei confronti delle persone intersessuali, osservando che l'identità sessuale di un individuo e' protetta come diritto fondamentale. Dal 2013 la Germania ha permesso ai bambini nati con caratteristiche di entrambi i sessi di non indicare le opzioni di genere di maschio e femmina.

Intersessuale è un termine ampio che comprende persone che hanno tratti sessuali, come genitali o cromosomi, che non si adattano perfettamente a una tipica nozione binaria di maschio e femmina. Secondo le Nazioni Unite, tra lo 0,05 e l'1,7 per cento della popolazione mondiale e' intersessuale - circa la stessa percentuale di quelli che hanno i capelli rossi. A volte l'intersessualità è evidente alla nascita, in altri casi emerge durante la pubertà. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it