Gb: barbecue nel Dna, gia' uomo di Stonehenge amava le grigliate

(AGI) - Londra, 16 ott. - Il barbecue, un rito irrununciabilenei weekend e nelle festivita' del mondo anglosassone, era gia'praticato dai piu' remoti antenati degli inglesi. I restitrovati dagli archeologi delle Universita' di York e diSheffield nell'area neolitica di Durrington Walls, non lontanodal famoso sito megalitico di Stonehenge, mostrano infatti comeil passatempo preferito di queste comunita' fosse radunarsiall'aria aperta, festeggiando con enormi grigliate. Lo studio si e' basato sui resti di ceramiche e di ossaanimali trovate nell'area. Secondo gli esperti, uno dei momentipreferiti per gli enormi festeggiamenti era il solstiziod'inverno,

(AGI) - Londra, 16 ott. - Il barbecue, un rito irrununciabilenei weekend e nelle festivita' del mondo anglosassone, era gia'praticato dai piu' remoti antenati degli inglesi. I restitrovati dagli archeologi delle Universita' di York e diSheffield nell'area neolitica di Durrington Walls, non lontanodal famoso sito megalitico di Stonehenge, mostrano infatti comeil passatempo preferito di queste comunita' fosse radunarsiall'aria aperta, festeggiando con enormi grigliate. Lo studio si e' basato sui resti di ceramiche e di ossaanimali trovate nell'area. Secondo gli esperti, uno dei momentipreferiti per gli enormi festeggiamenti era il solstiziod'inverno, quando evidentemente nella fredda campagna inglesestare tutti vicino a un fuoco era cosa molto gradita. Il barbecue era quindi praticato ben 5mila anni prima diquello inventato dagli australiani a base di pancetta egamberoni, esportato in tutto il mondo. La carne di maiale, aquanto pare, gia' da allora era la preferita dai futuriinglesi, una tradizione continuata fino a oggi in un RegnoUnito che ama salsicce arrosto ed enormi "pork pie", le tortesalate ripiene di suino che vanno mangiate fredde. (AGI).