G7: Ucraina e terrorismo al tavolo. Manifestanti da tutta Europa

(AGI) - Garmisch-Partenkirchen, 6 giu. - Dalla situazione inGrecia alla guerra in Ucraina, dalla minaccia del terrorismointernazionale all'emergenza immigrati. Sono solo alcuni deitemi sui quali si confronteranno i sette leader mondiali nelladue giorni del G7 in Baviera, dentro la fortezza di SchlossElmau a Garmisch-Partenkirchen. Fortezza che dovra' tenere icapi di stato e di governo al riparo dalle contestazioni degliattivisti che a centinaia stanno raggiungendo la cittadina.L'obiettivo e' porre un solo punto all'ordine del giorno delG7: la lotta alla poverta' e alle diseguaglianze. L'Alta Baviera, oggi, e' un territorio presidiato da forze

(AGI) - Garmisch-Partenkirchen, 6 giu. - Dalla situazione inGrecia alla guerra in Ucraina, dalla minaccia del terrorismointernazionale all'emergenza immigrati. Sono solo alcuni deitemi sui quali si confronteranno i sette leader mondiali nelladue giorni del G7 in Baviera, dentro la fortezza di SchlossElmau a Garmisch-Partenkirchen. Fortezza che dovra' tenere icapi di stato e di governo al riparo dalle contestazioni degliattivisti che a centinaia stanno raggiungendo la cittadina.L'obiettivo e' porre un solo punto all'ordine del giorno delG7: la lotta alla poverta' e alle diseguaglianze. L'Alta Baviera, oggi, e' un territorio presidiato da forzedi polizia e militari ormai da giorni, con controlli continuisu tutti i treni che viaggiano verso nord ed agenti appostatinei punti piu' sensibili delle vie di comunicazione, sotto iponti autostradali e i viadotti. E molti dei manifestanti chesi stanno recando sul posto da tutta la Germania non nascondonola loro preoccupazione: "Il nostro obiettivo e' assolutamentepacifico", spiega Florian, studente di 25 anni, "speriamo chela polizia mantenga la calma". Assieme a lui, sul treno cheviaggia da Monaco a Garmisch, ci sono altre decine di ragazzi eragazze. Sarah, 22 anni, elenca i punti su cui i grandi dellaTerra dovrebbero confrontarsi: "Non i trattati commerciali, mala guerra contro la poverta'. Il capitalismo e' sconfitto,devono prendere atto di questo. Infine devono pensare agliimmigrati, all'Africa. Ma non soltanto in termini di profitto". Che siano dimostranti pacifici lo hanno scritto anche sullapelle: il simbolo della Pace disegnato con pennarelli coloraticampeggia su braccia e gambe. Qualcuno lo ha disegnato sullafronte nella speranza "che possa fermare i manganelli". AGarmisch, pero', subentra lo sconforto nel trovare unacittadina, abituata in estate ad accogliere anziani turisti,completamente militarizzata: centinaia di mezzi della poliziasono allineati lungo le strade principali; lunghi cortei didivise nere dei reparti antisommossa percorrono l'area attornoalla stazione. "Sarei tentato di risalire sul treno", commentaFlorian, con un sorriso, "ma non vorrei che Frau Merkel cirimanesse male...". E' infatti la Cancelliera a detenere lapresidenza di turno del G7. Per il summit di casa ha messo adisposizione il castello di Elmau, domenica 7 e lunedi' 8giugno. Ci saranno i leader di Gran Bretagna, Canada, Francia,Italia, Giappone e Stati Uniti. - Il summit vero e propriosara' preceduto, domenica mattina, da un incontro tra laCancelliera tedesca e il Presidente degli Stati Uniti BarackObama. Per l'occasione il villaggio di Kruen, scelto per ilbilaterale, offrira' uno spettacolo in costumi tipici bavaresicondito da bretzel e birra. Il G7 iniziera', invece, nelpomeriggio di domenica e sara' il terzo senza il presidenterusso Vladimir Putin che e' tornato ad attaccare le sanzionicontro la Federazione anche oggi, con una intervista alCorriere della Sera. Per Merkel, tuttavia, l'esclusione e'stata inevitabile: la Russia, accusata di sostenere le trupperibelli nell'Est dell'Ucraina, "non si uniforma al dirittointernazionale", ha spiegato la Cancelliera. E solo ieri ilpresidente ucraino Petro Poroshenko ha dichiarato che la"minaccia russa" in Ucraina e' "senza precedenti" e due giornifa ha affermato che almeno 9.000 militari russi si trovano sulterritorio del suo Paese. Nel secondo giorno di summit, lunedi', i partecipanti alvertice accoglieranno il primo ministro iracheno Haider alAbadi e cinque dirigenti africani, tra cui il presidentetunisino Be'ji Caid Essebsi e l'omologo nigeriano MuhammaduBuhari. Incontri che offriranno l'occasione a Matteo Renzi ditoccare anche il tema immigrati. Merkel, invece, sembra piu'detrminata a porre la questione con riguardo all'aspetto degliaiuti allo sviluppo. Per questa ragione ai colloqui sarannopresenti anche i leader di grandi organizzazioni internazionalicome Onu, Fondo monetario, Omc, Banca Mondiale. Prioritarianell'agenda dei lavori sara' anche la crisi greca, a cui sara'dedicato un meeting ristretto: ne prenderanno parte AngelaMerkel, Matteo Renzi, il presidente francese Francois Hollandee il direttore del Fmi Christine Lagarde, oltre al presidentedella Commissione europea Jean-Claude Juncker e al presidentedel Consiglio europeo Donald Tusk. (AGI).