Fratello Salah, scelse di non farsi esplodere

Stragi Parigi, "rinunciò per evitare di uccidere decine di persone"

Fratello Salah, scelse di non farsi esplodere
Abdeslam Salah (Afp) 

Parigi - Salah Abdeslam, l'unico terrorista sopravvissuto agli attentati di Parigi, scelse "volontariamente" di non farsi saltare in aria il 13 novembre per evitare di uccidere decine di persone. Lo ha detto all'emittente francese BFMTV il fratello Mohamed, che ha incontrato l'uomo sospettato di essere l'ideatore delle stragi del Bataclan in carcere a Bruges, in Belgio. "Se volevo, ci sarebbero state più vittime", avrebbe detto Salah. "Per fortuna, non l'ho fatto". Secondo Mohamed Abdeslam, Salah, che è stato arrestato il 18 marzo a Bruxelles ed è in procinto di essere trasferito in Francia, "vuole collaborare perche' deve rendere conto, ma non in Belgio". Salah avrebbe anche negato il coinvolgimento negli attentati del 22 marzo a Bruxelles, di cui e' al corrente "perché ha la televisione nella sua cella". (AGI)