Egitto: elezioni per il Parlamento, in 27 milioni al voto

(AGI) - Il Cairo - Un totale di 27.402.353 egizianisono chiamati oggi e domani al voto nei 5.460 seggi elettoralisparsi in   

(AGI) - Il Cairo, 18 ott. - Un totale di 27.402.353 egizianisono chiamati oggi e domani al voto nei 5.460 seggi elettoralisparsi in 14 governatorati del paese per eleggere i futurideputati nelle circoscrizioni del Delta del Nilo occidentale edell'Alto Egitto settentrionale, centrale e meridionale. Ilvoto si svolgera' sotto la supervisione di 16 giudici, 87organizzazioni locali e internazionali e 717 osservatoristranieri provenienti da Stati Uniti, Africa, Svizzera e Unioneeuropea. Da venerdi' e' proibito ogni tipo di campagnaelettorale in strada e all'interno delle moschee per i 2.573candidati individuali e le cinque liste in corsa per i 596seggi a disposizione (448 per i singoli, 120 per le liste, 28scelti dal presidente della Repubblica). Ieri il presidenteegiziano, Abdel Fattah al Sisi, ha lanciato un appello infavore del voto a tutti gli elettori del suo paese in vistadelle parlamentari. Al Sisi ha affermato che "tutti gliegiziani devono recarsi alle urne, vogliamo vedere di nuovo lefolle per ottenere quanto ci spetta e realizzare l'agenda ditransizione per il futuro". Per al Sisi "l'avanguardia deglielettori deve essere composta dai giovani". Infine il capodello stato si e' rivolto alle forze di polizia e all'esercitochiedendo loro di "elevare lo stato d'allerta in modo dagarantire sicurezza e stabilita' alle operazioni di voto". Sugli schermi televisivi la propaganda elettorale e'vietata dal 29 settembre scorso. Tuttavia secondo diversiosservatori, tra cui l'editorialista Tamer Abu Arab, lacoalizione "Per l'amore dell'Egitto", considerata vicina alpresidente Abdel Fatah al Sisi, avrebbe beneficiato di ingentifondi per la campagna elettorale e di un'ampia coperturamediatica. Non solo: la stampa vicina filo-governativa, secondoAbu Arab, avrebbe ricevuto indicazioni di mettere in cattivaluce le coalizione avversarie a quella pro al Sisi. La campagnaelettorale del partito salafita al Nour, la formazione piu'ostile al presidente della repubblica, ha cercato di convinceregli elettori che la formazione islamista ha un'ideologiadiversa da questa di Fratelli musulmani. Gli ultraconservatorihanno pubblicato su internet un video dove 20 donne "velate"mostrano il volto e cantano "Operetta della Chiarezza edell'Ambizione", una sorta di inno allo stato moderno basatosulla partecipazione inclusiva. Il ministero per le Sovvenzioni religiose ha avvertitogiovedi' scorso che i candidati per le elezioni parlamentariegiziane non potranno utilizzare le moschee per tenere comizi efare propaganda. "Verranno presi i provvedimenti punitivinecessari nei confronti dei dipendenti che mostrano diappartenere a gruppi politici o che sostengono una determinatafazione nelle elezioni", ha reso noto il dicastero alla vigiliadel venerdi' di preghiera islamico. La notizia s'inserisce nelcontesto del giro di vite contro la Fratellanza musulmana,gruppo islamico bandito dalla giustizia egiziana, e delrafforzamento delle misure di sicurezza per prevenire eventualiattacchi terroristici durante la prima fase delle elezioni. Lascorsa settimana, l'Alta commissione elettorale egiziana haimposto alle donne egiziane che portano il velo integrale dimostrare il volto per votare. L'universita' del Cairo, inoltre,ha recentemente vietato il velo totale per le docenti. Le elezioni egiziane in due fasi si chiuderanno il 2dicembre. La prima fase riguarda appunto 14 governatorati eavra' due turni, uno il 18 e 19 ottobre e l'altro il 27 e 28ottobre. La seconda fase, per i rimanenti 13 governatorati,iniziera' il 22 e 23 novembre e si concludera' con un secondoturno l'1-2 dicembre. Il voto previsto inizialmente per il 22marzo e' slittato dopo la bocciatura da parte della Cortecostituzionale della nuova legge elettorale preparata dalgoverno del Cairo. L'Egitto e' senza un parlamento dal giugno2012, quando i giudici hanno sciolto la Camera deirappresentanti dominata dal Partito liberta' e giustizia,braccio politico della Fratellanza musulmana. In assenza di unparlamento, i poteri legislativi sono esercitati dal presidentedella Repubblica, Abdel Fatah al Sisi. In base alla nuova legge elettorale, il parlamentomonocamerale egiziano sara' composto da 448 seggi per i singolicandidati e 120 seggi per le liste di partito, con quote fisseper giovani, donne, cristiani e rappresentanti dei lavoratori.Diversi partiti politici hanno espresso la loro contrarieta'rispetto alle nuove disposizioni elettorali. Alcune formazionicome El Dostour e il Partito Karama (Dignita', di ispirazionenasseriana) hanno annunciato che boicotteranno leconsultazioni. I critici ritengono che la legge sia tropposbilanciata in favore dei candidati singoli e possa aprire lastrada agli ex membri del passato regime di Hosni Mubarak,penalizzando invece i partiti politici.(AGI).