Egitto: aguerra jihadista nel Sinai, 70 morti

(AGI) - Il Cairo - Almeno 70 persone, soprattuttosoldati ma anche civili, sono rimaste uccise negli attacchisferrati oggi da miliziani pro-Isis  

(AGI) - Il Cairo, 1 lug. - Almeno 70 persone, soprattuttosoldati ma anche civili, sono rimaste uccise negli attacchisferrati oggi da miliziani pro-Isis nel nord del Sinai. Loriferiscono fonti ufficiali.Negli scontri, secondo fontimediche e della sicurezza, sono morti anche 38 jihadisti. Imiliziani pro-Isis hanno sferrato un'offensiva coordinatacontro almeno cinque chekcpoint. Caccia F-16 egiziani hannobombardato le posizioni dei miliziani filo-Isis dello Stato delSinai nella zona di Sheikh Zuweid, nel nord della penisola,dove i jihadisti hanno lanciato stamane un'ondata di attacchi,colpendo almeno cinque postazioni dell'esercito e minando lestrade attorno a un commissariato di polizia. Due esplosionisono state udite nella citta' egiziana di Rafah, al confine conla Striscia di Gaza, nel Sinai del nord. Lo hanno riferitofonti della sicurezza e testimoni. In seguito all'ondata diattacchi Israele ha rafforzato le misure di sicurezza lungo lafrontiera con l'Egitto e ha chiuso i valichi di Nitzana (versola penisola) e di Kerem Shalom, all'estremita' meridionaledella Striscia di Gaza. L'Italia e' vicina al popolo e algoverno egiziano di fronte ai gravissimi attacchi terroristiciche hanno provocato decine di vittime nel nord del Sinai.L'Egitto, sottolinea una nota della Farnesina, e' un pilastrodi stabilita' nella regione e l'escalation della minacciaterroristica non riuscira' a piegare la determinazione delpopolo e del governo. I partiti politici egiziani condannano laserie di attacchi terroristici contro le forze di sicurezzaavvenuti nel Sinai settentrionale. Il leader del Partito dellaliberta' (centro-sinistra), Salah Hasballah, ha dichiarato chel'insurrezione in Sinai sta acquisendo un profilo molto serio eha esortato a lavorare per sconfiggere il terrorismo. Anche ilresponsabile del Partito salafita al Nour, Younes Makhioun, hacondannato gli attacchi di oggi, dichiarando che "le operazionicriminali in Sinai non mineranno la determinazione del popoloegiziano". Parole di cordoglio per le forze di sicurezza uccisegiungono dall'Alleanza socialista popolare, che in uncomunicato stampa ha sottolineato quanto "gli attacchi di oggimostrino il tentativo dei terroristi di distruggere lo statoegiziano", chiedendo che i criminali vengano portati davantialla giustizia. Per il Partito nazionale dell'unioneprogressista (Tagammu), la serie di assalti avvenuti nel Sinaie' scioccante, soprattutto perche' avviene nel mese sacro delRamadan. In un comunicato, il Tagammu ha sottolineato che"l'Islam non accetta tali atti di violenza". (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it