Ebola: sopravvissuto Gb vola negli Usa e dona sangue per siero

(AGI) - Londra, 17 set. - Will Pooley, l'infermiere britannicoguarito da ebola in un ospedale londinese, e' volato negliStati Uniti, ad Atlanta, per donare il suo sangue che potra'cosi' essere utilizzato per la produzione del siero anti-virus.Cosi' i medici cercheranno ora di salvare la vita di un medico,che lavorava proprio con Pooley in Sierra Leone e che potrebbegiovare degli anticorpi contenuti nel sangue del 29enne. Pooleyera stato il primo britannico a contrarre ebola ed era statotrasferito d'emergenza nel Regno Unito su un volo speciale. Ilsuo viaggio per la trasfusione, pagato dall'Organizzazione

(AGI) - Londra, 17 set. - Will Pooley, l'infermiere britannicoguarito da ebola in un ospedale londinese, e' volato negliStati Uniti, ad Atlanta, per donare il suo sangue che potra'cosi' essere utilizzato per la produzione del siero anti-virus.Cosi' i medici cercheranno ora di salvare la vita di un medico,che lavorava proprio con Pooley in Sierra Leone e che potrebbegiovare degli anticorpi contenuti nel sangue del 29enne. Pooleyera stato il primo britannico a contrarre ebola ed era statotrasferito d'emergenza nel Regno Unito su un volo speciale. Ilsuo viaggio per la trasfusione, pagato dall'Organizzazionemondiale della sanita', ha avuto come destinazione l'ospedaledell'Emory University di Atlanta, dove il medico, la cuiidentita' e' stata tenuta volutamente nascosta, e' al momentoricoverato. I due hanno lo stesso gruppo sanguigno e questoelemento fa di Pooley il perfetto donatore. (AGI).