Cina: studente mette fidanzata 'in affitto' per comprare iPhone 6

(AGI) - Roma, 19 set. - Il lancio dell'iPhone 6 e' stato unadoccia fredda per gli appassionati provenienti dalla Cina.Nonostante siano proprio le fabbriche del gigante asiatico aprodurre l'iconico 'melafonino' della Apple e la Cina sia ilprincipale mercato del colosso di Cupertino, l'iPhone 6 non e'infatti ancora disponibile nell'ex Celeste Impero (salvo HongKong, dove e' in vendita da sabato scorso), dal momento che ilgoverno non ha ancora emesso le necessarie autorizzazioni. Sitratta di un processo che puo' richiedere mesi e non tuttihanno abbastanza pazienza. E' quindi necessario, per chi nonvuole

(AGI) - Roma, 19 set. - Il lancio dell'iPhone 6 e' stato unadoccia fredda per gli appassionati provenienti dalla Cina.Nonostante siano proprio le fabbriche del gigante asiatico aprodurre l'iconico 'melafonino' della Apple e la Cina sia ilprincipale mercato del colosso di Cupertino, l'iPhone 6 non e'infatti ancora disponibile nell'ex Celeste Impero (salvo HongKong, dove e' in vendita da sabato scorso), dal momento che ilgoverno non ha ancora emesso le necessarie autorizzazioni. Sitratta di un processo che puo' richiedere mesi e non tuttihanno abbastanza pazienza. E' quindi necessario, per chi nonvuole attendere, ricorrere al mercato nero e magari spendereuna cifra maggiore del prezzo di listino, nella speranza di nonincappare in versioni contraffatte come la gia' famigerata"edizione speciale di Macao". Per raccogliere la sommanecessaria, scrive il 'South China Morning Post', uno studentedella Songjiang University di Shanghai ha quindi deciso diaffittare la sua fidanzata ai colleghi single che vogliano unpo' di compagnia. Che non si pensi a un commercio carnale,pero'. Il 'contratto' proposto dal giovane prevede che il'locatore' possa portare a cena fuori la ragazza uscirci ostudiarci insieme ma esclude esplicitamente la possibilita' chesi vada oltre una casta serata tra amici. Il quotidiano cinesemostra una fotografia dello studente fuori dall'ateneo, con ungrosso cartello in mano che pubblicizza l'offerta: si va da 10yuan per un'ora a 500 yuan per un mese intero. La fanciulla, haassicurato il suo 'impresario', sarebbe consenziente. .