Cina: prima banca privata inizia erogazione prestiti

(AGI) - Pechino, 26 mar. - Wenzhou Minshang Bank, la primabanca privata cinese, con sede nella citta' di Wenzhou nellaCina orientale, ha cominciato l'attivita' di erogazione deiprestiti. Il primo prestito, scrive l'agenzia Xinhua, e' statodi trecentomila yuan (poco meno di 44mila euro) concesso a unapiccola azienda di elettronica locale, Jingda Electronic.Wenzhou Minshang Bank e' stata una delle tre banche private lacui costituzione era stata approvata nel luglio scorso dallaChina Banking Regulatory Commission, l'authority del settorebancario cinese, per favorire l'apertura del sistemafinanziario ai soggetti privati. L'autorizzazione all'aperturadel nuovo soggetto finanziario

(AGI) - Pechino, 26 mar. - Wenzhou Minshang Bank, la primabanca privata cinese, con sede nella citta' di Wenzhou nellaCina orientale, ha cominciato l'attivita' di erogazione deiprestiti. Il primo prestito, scrive l'agenzia Xinhua, e' statodi trecentomila yuan (poco meno di 44mila euro) concesso a unapiccola azienda di elettronica locale, Jingda Electronic.Wenzhou Minshang Bank e' stata una delle tre banche private lacui costituzione era stata approvata nel luglio scorso dallaChina Banking Regulatory Commission, l'authority del settorebancario cinese, per favorire l'apertura del sistemafinanziario ai soggetti privati. L'autorizzazione all'aperturadel nuovo soggetto finanziario era arrivata venerdi' scorsodalle autorita' locali di regolamentazione del settorebancario. Il presidente del consiglio di amministrazione della nuovabanca, Nan Cunhui, ha sottolineato la difficolta' nellacompetizione con i colossi statali del credito cinese e haspiegato che Wenzhou Minshang Bank puntera' su "strumentifinanziari differenziati" che dovranno rendere l'istituto dicredito di cui e' a capo "piu' flessibile, efficiente eattento" alle esigenze dei clienti, che saranno soprattuto lepiccole medie aziende, a partire da una base di circa 15milarealta' locali. La nuova banca ha un capitale registrato di duemiliardi di yuan (292,6 milioni di euro). Nei primi giorni di gennaio scorso era stata lanciata conuna cerimonia di soft-opening la prima banca privata on line,WeBank, gestita dal gruppo TenCent, che opera la piattaforma dimessaggistica istantanea WeChat. Il primo prestito, del valoredi 35mila yuan (5120 euro) era stato concesso a un camionistadi Shenzhen, citta' del sud-est della Cina, direttamente dalprimo ministro cinese, Li Keqiang, intervenuto alla cerimonia.L'apertura ufficiale di Webank e' prevista a breve, anche senon c'e' ancora una data precisa a riguardo. La terza bancaprivata approvata dalla Cbrc nel luglio scorso, e anch'essa inprocinto di entrare in attivita', e' la Huairui Bank, che avra'sede a Shanghai. (AGI).