Cina: nuova esplosione nel Guangxi, il giorno dopo 17 pacchi-bomba

(AGI) - Pechino - Una nuova esplosione ha seminato ilpanico in una piccola citta' nel sud della Cina, la stessa dovemercoledi'  

(AGI) - Pechino, 1 ott. - Una nuova esplosione ha seminato ilpanico in una piccola citta' nel sud della Cina, la stessa dovemercoledi' 17 pacchi-bomba hanno ucciso almeno 7 persone ecausato una cinquantina di feriti. La deflagrazione e' avvenutaall'alba in un edificio residenziale del distretto rurale diLiucheng, nella regione del Guangxi, alla frontiera con ilVietnam. Un edificio di sei piani, situato vicino l'ufficiodell'amministrazione locale per le autostrade nella capitaledistrettuale, ha subito "danni significativi", secondo varimedia locali, ma al momento non si segnalano feriti. Ladeflagrazione avviene il giorno dopo l'esplosione di 17 diversipacchi-bomba nella citta'. La polizia sostiene di aver gia'arrestato il responsabile: un uomo di 33 anni di cognome Wei,gia' identificato mercoledi' dalle forze dell'ordine comepossibile autore del gesto. Le esplosioni sono avvenute indiversi luoghi pubblici della citta', in almeno tredici luoghipubblici diversi (tra cui uno shopping mall, un supermercato,una stazione degli autobus, una prigione e un palazzo di ufficigovernativi e tutte nell'arco di poco piu' di due ore (tra le15.15 e le 17.30, le 9.15 e le 11.30). Poche ore dopol'accaduto, il governo di Pechino ha inviato ispettori sulposto, specificando che la vicenda sara' trattata come un casocriminale e non come un atto di terrorismo. (AGI).