10 frasi chiave di Puigdemont per capire cosa vuole dalla Spagna

Le urne hanno detto sì e questo è il cammino che sono disposto a percorrere". Ma Barcellona rinvia per trattare

10 frasi chiave di Puigdemont per capire cosa vuole dalla Spagna

Queste le 10 frasi-chiavi del discorso del presidente della Generalitat della Catalogna, Carles Puigdemont, davanti al 'Parlament' di Barcellona:

  •  "Assumo il mandato del popolo perché la Catalogna si converta in uno Stato indipendente in forma di repubblica".
     
  • "Il Governo e io stesso proponiamo che il Parlamento sospenda gli effetti della dichiarazione di indipendenza per avviare un processo di dialogo".
     
  • "Il primo ottobre in Catalogna si è celebrato un referendum per l'autodeterminazione in condizioni estreme, in mezzo ad attacchi a gente che era in coda per deporre la scheda nell'urna".
     
  • "Ciò che vi espongo oggi non è un'opinione personale, deriva dai risultati del primo ottobre".
     
  • "Tutti dobbiamo assumerci le nostre responsabilità per abbassare la tensione, non dobbiamo contribuire né con gesti, né con le parole ad aumentarla".
     
  • "Milioni di cittadini sono giunti alla conclusione razionale che l'unico modo per garantire la convivenza é che la Catalogna si costituisca in uno Stato".
     
  • "Vi chiedo uno sforzo per conoscere e riconoscere ciò che ci ha portato fino a qui. Non siamo delinquenti, non siamo folli, non siamo sovversivi né golpisti. Siamo gente normale che vuole esprimersi".
     
  • "Non abbiamo nulla contro la Spagna, né contro gli spagnoli, al contrario vogliamo migliorare i nostri rapporti. Oggi questa relazione non funziona".
     
  • "La repressione della polizia e gli oscuramenti sono stati la risposta dello Stato spagnolo a una richiesta pacifica".
     
  • "Le urne hanno detto sì all'indipendenza e questo è il cammino che sono disposto a percorrere". 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it