Brasile: polizia interroghera' Lula su scandalo Petrobras

(AGI) - Brasilia, 4 ott. - La Corte Suprema brasiliana haaccolto la richiesta della polizia di poter interrogare l'expresidente (2003-2010) Luiz Inacio Lula da Silva nell'ambitodelle indagini sullo scandalo Petrobras, dal nome del colossopetrolifero statale che ha distribuito oltre 2 miliardi didolalri mazzette a politici del Partito dei Lavoratori, di cuiLula e' stato leader. Nelle carte depositata alla Corte la Polizia ha sostenutoche Lula "nel ruolo di capo dell'esecutivo del Paese...potrebbeaver tratto benefici dallo schema (corruttivo) messo a punto daPetrobras, ottenendo benefici per se stesso, il suo Partito deiLavoratori, o

(AGI) - Brasilia, 4 ott. - La Corte Suprema brasiliana haaccolto la richiesta della polizia di poter interrogare l'expresidente (2003-2010) Luiz Inacio Lula da Silva nell'ambitodelle indagini sullo scandalo Petrobras, dal nome del colossopetrolifero statale che ha distribuito oltre 2 miliardi didolalri mazzette a politici del Partito dei Lavoratori, di cuiLula e' stato leader. Nelle carte depositata alla Corte la Polizia ha sostenutoche Lula "nel ruolo di capo dell'esecutivo del Paese...potrebbeaver tratto benefici dallo schema (corruttivo) messo a punto daPetrobras, ottenendo benefici per se stesso, il suo Partito deiLavoratori, o anche per il suo governo"Il nome di Lula e' stato fatto da alcuni accusati in cambio diuna riduzione di pena, aggiunendo pero' che non ci sono provedel coinvolgimento dell'ex presidente. L'inchiesta si avvicina quindi sia a Lula che al suosuccessore, l'attuale presidente Dilma Rousseff, presidente delConsiglio di amministrazione di Petrobras negli anni delloscandalo, ma - almeno finora - non chiamata in causa. Lula, cheintende ricandidarsi alle prossime presidenziali, ha fattosapere di essere pronto a collaborare con gli inquirenti. (AGI) .