Brasile: 1 milione contro Rousseff, annuncio stretta anticorruzione

(AGI/REUTERS) - Rio de Janeiro, 16 mar. - L'annunciodell'adozione entro pochi giorni di un pacchetto di normecontro la corruzione dilagante in Brasile. E' solo questa lariposta, peraltro ancora del tutto vaga, al milione di persone che domenica hanno protestato in quasi 50 citta' del Brasilecontro il governo di sinistra, la corruzione della classepolitica e per chiedere l'impeachment del presidente DilmaRoussef, rieletta sul filo di lana solo 5 mesi fa. A spingere i manifestanti in piazza e' stato il colossalescandalo di tangenti versate ai partiti e ai politici (tra iquali i presidenti di

(AGI/REUTERS) - Rio de Janeiro, 16 mar. - L'annunciodell'adozione entro pochi giorni di un pacchetto di normecontro la corruzione dilagante in Brasile. E' solo questa lariposta, peraltro ancora del tutto vaga, al milione di persone che domenica hanno protestato in quasi 50 citta' del Brasilecontro il governo di sinistra, la corruzione della classepolitica e per chiedere l'impeachment del presidente DilmaRoussef, rieletta sul filo di lana solo 5 mesi fa. A spingere i manifestanti in piazza e' stato il colossalescandalo di tangenti versate ai partiti e ai politici (tra iquali i presidenti di Camera e Senato) dal monopolistapetrolifero pubblico Petrobras. Il ministro della Giustizia,Jose Maurizio Cardozo, ha promesso nuove misure ma ancheproposto l'avvio di un confronto tra le parti sociali perdiscutere delle leggi contro la corruzione e di riformepolitiche: "E' necessario continuare questo dialogo e fornireallo Stato brasiliano meccanismi che possano efficacementerealizzare azioni rapide ed accurate per punire gli atti dicorruzione", ha detto Cardozo parlando accanto al segretariogenerale della Presidenza della Repubblica, Miguel Rossetto,che ha il rango di ministro. Fulcro della protesta a Rio de Janeiro e' stato illungomare della spiaggia di Copacabana. A San Paolo, roccafortedelle opposizioni di centro-destra, i manifestanti che si sonoritrovati lungo la Avenida Paulista erano piu' di mezzomilione. In piazza c'erano sia i moderati del movimento 'Vempra rua', che non chiedono l'impeachment del presidente, che ifalchi del Movimento Brasil Livre, che invece invocano la messain stato d'accusa di Roussef. (AGI).