Un gigantesco blackout ha lasciato al buio metà America Latina

Un guasto nel sistema di interconnessione ha lasciato senza elettricità Argentina, Cile, Uruguay, Paraguay e parte del Brasile 

blackout america latina
DANIEL GARCIA / AFP
Buenos Aires al buio per un blackout (foto di repertorio)

Un enorme guasto nel sistema di interconnessione elettrica ha lasciato al buio l'Argentina, il Cile, l'Uruguay, il Paraguay e parte del Brasile. Lo riferisce in un tweet la società di fornitura Edesur Argentina. Secondo quanto riportato dai media argentini, l'interruzione di corrente si è verificata poco dopo le 7:00 (le 14:00 in Italia), causando un blocco dei treni e l'interruzione dei segnali stradali.

Il maxi blackout "è stato causato da un guasto al sistema di trasporto dell'energia dalla centrale idroelettrica di Yacyretà, al confine con il Paraguay, riferisce il segretariato dell'Energia argentino in un comunicato diffuso dai media locali. Il segretariato ha precisato che non c'è stato alcun intervento umano, il guasto ha causato "l'interruzione del servizio in modo automatico" e il danno è stato amplificato anche a causa dell'orario in cui si è verificato: è avvenuto in un momento in cui il consumo di elettricità è basso. I restanti generatori non hanno potuto compensare la perdita". 

Il processo di ripristino del servizio, prosegue la nota, è già iniziato dai punti di forza del sistema, nelle centrali idroelettriche Yacyretà, Chocòn e Salto Grande.

In Argentina il blackout non ha risparmiato le province di Santa Fe e San Luis, dove oggi sono in programma le elezioni amministrative. Notevoli disagi e ritardi anche per gli autobus nella regione di Buenos Aires, per la mancanza di segnaletica elettrica. La fornitura è ripresa in alcune regioni dell'Argentina (Cuyo, Noa e Comahue), riferisce il quotidiano argentino La Nacion. Il governo parla però di "collasso" e avverte che ci vorranno diverse ore prima che la situazione torni alla normalità. Paralizzata l'attività dell'Aeroparque, il secondo aeroporto di Buenos Aires. 

Il governo uruguaiano ha confermato che gran parte del Paese è rimasta al buio, in particolare tutto il litorale, dove si affaccia anche la capitale Montevideo, ma anche le zone interne, come il Dipartimento di Rocha. La Edesur ha comunicato che il suo centro di controllo ha "iniziato lentamente a ripristinare il servizio, che ha raggiunto "i primi 34.000 clienti". Primi miglioramenti anche nel sistema interconnesso della capitale e della Gran Buenos Aires".

A Buenos Aires, a metà mattinata di una domenica piovosa, c'è poco movimento nelle strade, anche se alcuni supermercati e altre attività commerciali sono aperte e lavorano grazie ai generatori. Nelle strade di Montevideo funzionano solo alcuni semafori e l'illuminazione stradale è completamente assente.

Argentina (44 milioni di abitanti) e Uruguay (3,4 milioni) condividono un sistema di interconnessione elettrica basato sulla diga di Salto Grande, situata a circa 450 chilometri a nord di Buenos Aires e a circa 500 chilometri a nord di Montevideo.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it