Bangladesh: massacrato il blogger Usa anti-fondamentalisti

(AGI) - Dacca - Centinaia di manifestanti sono scesiin piazza a Dacca, in Bangladesh, per prestare control'uccisione a colpi di machete  [...]

(AGI) - Dacca, 27 feb. - Centinaia di manifestanti sono scesiin piazza a Dacca, in Bangladesh, per prestare control'uccisione a colpi di machete del blogger americano di originibengalesi Avijit Roy, da tempo nel mirino dei fondamentalistiislamici. I dimostranti, tra cui molti insegnanti e scrittori,si e' radunati nel luogo in cui il fondatore del blogMukto-Mona (Mente libera), e' stato aggredito giovedi' seramentre rientrava a casa dopo aver partecipato a un eventoculturale. La moglie, che era con lui, e' rimasta gravementeferita. "Vogliamo giustizia, alzate la voce contro i miliziani", hagridato il leader dell'associazione del blogger del Bangladesh,Imran Sarker, annunciando che le proteste proseguiranno finche'non saranno presi i responsabili dell'omicidio. "L'uccisione diAvijit dimostra ancora una volta che c'e' una culturadell'impunita' nel Paese", ha denunciato Sarker, "il governodeve arrestate i killer entro 24 ore o le protesta andrannoavanti a oltranza". L'omicidio del blogger non e' stato rivendicato, ma ilpadre, Ajay Roy, ha raccontato che aveva messo in guardia ilfiglio dai problemi che avrebbe avuto nel Paese a maggioranzamusulmana, dove e' stata segnalata un'avanzata di gruppiestremistici che prendono di mira gli atei che criticanol'Islam. Il blogger aveva ricevuto numerose minacce da partedegli islamisti al suo arrivo nel Paese, lo scorso 16 febbraio.Roy, cittadino americano, e' il secondo blogger ateo bengalesea essere ucciso in due anni e il quarto scrittore aggredito dal2004. (AGI)