Ancora guai per Sarkozy, al setaccio i finanziamenti elettorali

(AGI) - Parigi, 7 lug. - Nuove beghe giudiziarie per NicolasSarkozy mentre si decidono le candidature della 'droite'francese alle presidenziali 2017. Nei confronti dell'expresidente francese, formalmente accusato la settimana scorsadi corruzione e traffico d'influenze, e' stata aperta una nuovainchiesta in merito ai finanziamenti della campagna elettoraleper le presidenziali nel 2012. Il caso e' nato dalla decisionedell'organismo di controllo elettorale, Cnccfp, di invalidare iconti di Sarkozy per la campagna elettorale, perche' superiorial tetto di spesa fissato. Da qui, l'ordine di ripagare sia i363.615 euro in eccesso, che i 153mila avuti in

(AGI) - Parigi, 7 lug. - Nuove beghe giudiziarie per NicolasSarkozy mentre si decidono le candidature della 'droite'francese alle presidenziali 2017. Nei confronti dell'expresidente francese, formalmente accusato la settimana scorsadi corruzione e traffico d'influenze, e' stata aperta una nuovainchiesta in merito ai finanziamenti della campagna elettoraleper le presidenziali nel 2012. Il caso e' nato dalla decisionedell'organismo di controllo elettorale, Cnccfp, di invalidare iconti di Sarkozy per la campagna elettorale, perche' superiorial tetto di spesa fissato. Da qui, l'ordine di ripagare sia i363.615 euro in eccesso, che i 153mila avuti in anticipo dalloStato. La sentenza e' stata confermata dalla Cortecostituzionale nel luglio 2013, impedendo cosi' all'Ump diottenere dallo Stato il rimborso di 10,6 milioni di euro dispese elettorali. Lo spettro della bancarotta per il partitoconservatore venne allontanato grazie alla raccolta fondiorganizzata da Sarkozy che permise di pagare i debiti, compresele sanzioni inflitte direttamente all'ex presidente. La procuradi Parigi sta indagando se queste ultime, pagate dall'Ump, nonfossero invece a carico dello stesso ex capo dello Stato. Di recente, riferisce Le Figaro, a causa di sospetti sufatture false, il triumvirato provvisoriamente a capo dell'Ump,composto dagli ex premier Alain Juppe', Francois Fillon eJean-Pierre Raffarin, ha chiesto una revisione completa deiconti del partito. Lo studio, che sara' presentato domani,confermerebbe, secondo Le Parisien, che i conti sono statipagati dall'Ump per Sarkozy. Philippe Blanchetier, l'avvocatodell'Ump che ha convalidato la decisione di pagare la sanzioneper l'ex capo di Stato, e' anche il legale di Sarkozy da luidifeso di fronte alla Corte Costituzionale. Sono stati poi icommissari ai conti dell'Ump il 1 luglio ad allertare lagiustizia sul pagamento delle sanzioni. (AGI).