STUXNET COLPISCE 6 MLN DI COMPUTER CINESI

Pechino, 1 ott. - Stuxnet, questo il nome del "super" virusinformatico che dilaga in Cina. Le sue prime vittime sono state6 milioni di personal computer e quasi mille pc aziendali. Sitratta di una vera e propria arma cibernetica in grado dipenetrare nei pc, rubare informazioni - in particolare dalleaziende - e quindi spedirla a un server statunitense. Questoquanto illustrato da Wang Zhantao, ingegnere informatico dellaRising International Software di Pechino, azienda leader nellaproduzione di sistemi anti-virus in Cina. Il "super virus" fauso di un bug all'interno dei sistemi di autocontrollo Siemensutilizzati nelle industrie manifatturiere per evitare icontrolli di sicurezza. Il pericolo piu' grande, afferma WangZhantao, e' la possibilita' che il virus si rigeneri da se' evenga inviato via U-disk nella rete di compagnie industriali onei network governativi. La Rising International Software hasviluppato un software per distruggere il virus che puo' esserescaricato gratuitamente dal sito della compagnia. .