SIGARETTE CINESI TRE VOLTE PIU' DANNOSE

Pechino, 13 ott.- Le sigarette cinesi contengono livelli dipiombo, cadmio ed arsenico, e di altri metalli pesantialtrettanto dannosi per la salute, tre volte superiori allamedia se confrontati, per esempio, con i brand canadesi. Questoquanto risulta dal rapporto pubblicato in occasione della NonaConferenza sul Tabacco o Salute per l'Asia e il Pacifico,tenutasi in Australia. Jiang Yuan, vice direttore dell'ufficiosul controllo del tabacco, ha tutt'altro che rassicurato ilcrescente numero dei fumatori cinesi: "Con una popolazione di300 milioni di fumatori e 540 milioni di persone esposte alfumo passivo, la Cina dovra' adottare misure molto severe erigide se non vorra' andare incontro ad una catastrofe senzaprecedenti". Sottolineando come questi dati negativi sianostati gia' resi noti in un rapporto del 2009 apparso su ungiornale inglese, Jiang ha affermato che le industrieproduttrici di tabacco sono state sempre sottoposte a controllidi qualita', ma che i risultati non sono mai stati resi notirendendo la supervisione meno efficace. Mentre negli altripaesi il tasso di fumatori sta lentamente e impercettibilmentediminuendo, in Cina il numero dei tabagismi e' in costanteaumento anche perche' i giovanissimi e le donne stannocominciando a prendere il vizio. -