S'INDEBOLISCE LA FIDUCIA DEI CONSUMATORI CINESI

Pechino, 9 giu. - I cinesi hanno speso meno nel mese di maggio.A causa delle fluttuazioni del mercato azionario sulla sciadella crisi del debito sovrano europeo, anche in Cina si e'diffuso un senso di incertezza verso l'economia globale. IlBankcard Consumer Confidence Index (BCCI - indice che registrala fiducia dei consumatori su base dei dati delle transazionicon carta di credito e analisi di mutamenti strutturali neiconsumi urbani), compilato dall'Agenzia Xinhua e ChinaUnionPay, e' sceso nel mese di maggio a 86,39 punti, 0,89 puntiin meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.Secondo i dati, i pagamenti con carta di credito sono statiinfluenzati dal calo dei mercati azionari nazionali ed esteri.Lo Shanghai Composite Index (indice principale della borsa diShanghai) e' sceso del 9,7% dopo che il governo cinese haintrodotto una serie di misure per rallentare il settoreimmobilire in piena espansione. Tuttavia si ritiene che questasituazione avra' un impatto a breve termine sulla fiducia deiconsumatori cinesi, dal momento che le basi dell'economianazionale sono solide. La domanda interna e la produzioneindustriale sono in costante crescita e la stessa occupazionenel settore manifatturiero sta migliorando: tutti fattorideterminanti per stabilizzare la fiducia dei consumatori. 12