PRODI, FACILITARE AGGREGAZIONI PER IMPRESE ITALIANE

(AGI) - Bologna, 19 apr. - Facilitare gli strumenti diaggregazione per le imprese italiane in modo da renderle capacidi fronteggiare un mercato in grande espansione come quellocinese: questa la ricetta di Romano Prodi per permettere alleimprese del nostro Paese di entrare con un peso sempre maggiorenel sistema economico della Cina, un mercato destinato adiventare "di gran lunga il piu' grande del mondo" che sta gia'"crescendo fortissimamente". L'ex presidente del Consiglio e'intervenuto nel pomeriggo a Bologna al workshop "Bologna dopol'Expo di Shanghai 2010. Le opportunita' economiche della Cina:scenari, esperienze e strumenti". "Abbiamo grandi debolezze -ha sottolineato il Professore - e una struttura industrialesenza grandi imprese. La politica industriale migliore per laCina e' aiutare le nostre medie imprese ad avere una dimensioneglobale. Cioe', aiutare le fusioni tra queste imprese e lamessa in opera di una struttura commerciale in modo da renderlecapaci di essere globali. Questa e' la politica industriale dicui abbiamo bisogno. Le imprese troppo piccole arrivano in Cinapoi ci muoiono sotto perche' perche' il Paese e' grande e lacultura economica e' diversa. Bisogna - ha concluso - andarciattrezzati". (AGI).