Pcc riforma lega giovanile, perde potere fazione Hu Jintao

Di Eugenio Buzzetti


Pechino - Il Partito Comunista Cinese ridimensiona la Lega Giovanile del partito, base di potere dell'ex presidente, Hu Jintao, e dell'attuale primo ministro, Li Keqiang. Il cambiamento politico prevede una riorganizzazione delle operazioni e dello staff della Lega Giovanile che comporterà un aumento del personale oggi membro dei comitati provinciali e del Comitato Centrale della Lega alle contee e agli organi più periferici. Gli incarichi di alto livello nelle province sono stati, negli anni in cui era al potere Hu Jintao, un trampolino di lancio per diventare dirigenti politici a livello nazionale. Il piano di riforma, comparso nella tarda serata di ieri sull'agenzia Xinhua, arriva a circa una settimana dall'annuncio del prossimo plenum del Pcc, il sesto, previsto per fine ottobre prossimo, e che si concentrerà proprio sulla gestione del partito e sulla disciplina interna.

I giorni della prima metà di agosto sono tradizionalmente un momento di riflessione sui temi di politica interna per i dirigenti cinesi: in questo periodo, ogni anno, si tiene il vertice informale (e segreto) di Beidaihe, località balneare del nord-est cinese, in cui i maggiori leader politici del gigante asiatico discutono sui possibili sviluppi legati al partito e, più in generale, al Paese. Il vertice di quest'anno viene visto dall'esterno come un momento chiave per dare un implicito endorsement agli uomini che guideranno la Cina tra il 2017 e il 2022, a poco meno di un anno e mezzo dal Congresso del partito, previsto per la fine dell'anno prossimo. A parte il presidente cinese, Xi Jinping, e il primo ministro, Li Keqiang, gli altri cinque membri del Comitato Permanente del Pcc, il vertice del potere decisionale cinese, dovranno essere sostituiti per raggiunti limiti di età.

La Lega Giovanile del partito è da tempo sotto i riflettori, anche da parte della Commissione Disciplinare del Pcc, che recentemente l'ha accusata di non essere in linea con la dirigenza e di essere, invece, "troppo elitista e inefficiente". Oggi conta poco più di 87 milioni di membri, un numero enorme, ma in calo rispetto ai dati relativi al 2015, quando aveva superato gli 88 milioni. La Lega Giovanile è stata colpita anche nel budget a propria disposizione, dimezzato nel 2016, e oggi a quota 306 milioni yuan, circa 41 milioni di euro. A maggio scorso, senza fare riferimenti ad alcuna corrente all'intero del partito, il presidente cinese si era scagliato contro "i carrieristi e le cricche" all'interno del Pcc.

 

 

@ Riproduzione riservata