OCCORRONO PIU' CINEMA PER RISPONDERE ALLA CRESCENTE DOMANDA

Pechino, 15 apr. - "Nonostante l'industria cinematograficacinese abbia assistito ad un rapido sviluppo, il Paese staancora subendo una grande pressione per quanto riguarda lacostruzione di cinema per far fronte alla grande domanda", hadichiarato un responsabile dell'Amministrazione della Radio,della Televisione e dei Film di Stato (SARFT) mercoledi'."Molte citta' nelle regioni occidentali non hanno ancora cinemamoderni multi - sala", ha detto Mao Yu, vice-presidente dellaSARFT. Mao ha dichiarato che in totale, 2.860 contee del Paesenon hanno affatto cinema, e che tutto cio' limita pesantementelo sviluppo del mercato cinematografico del Paese. Lestatistiche del SARFT mostrano che il botteghino del Paese peri primi tre mesi del 2009 ha totalizzato 125 milioni di euro diincassi, crescendo anno dopo anno del 50%. 20 milioni e 440mila persone sono andate al cinema a gennaio, schizzando inalto dai 9 milioni e 350 mila dello scorso anno. Pero', "c'e'ancora un ampio divario tra questi dati e la potenzialepopolazione che potrebbe andare al cinema nel Paese", ha dettoMao. In accordo con lui, lo scopo da raggiungere quest'anno perl'industria cinematografica cinese, e' quello di costruire piu'cinema per i potenziali amanti della settima arte.