NEWSLETTER IAI/TWAI PER COLMARE UN VUOTO

NEWSLETTER IAI/TWAI PER COLMARE UN VUOTO

Roma, 12 mag.- "Un appuntamento mensile di informazione e riflessione su idee e fatti che segnano la vita politica, economica e socio-culturale cinese" è questo l'obiettivo della newsletter  Orizzonte Cina nata dalla collaborazione del Torino World Affair Institute (T.wai) e l'Istituto Affari Internazionali (IAI) e finanziata dalla Compagnia di San Paolo. Mentre le dinamiche internazionali stanno spostando da occidente a oriente i centri nevralgici del potere politico ed economico, sempre più persone guardano con interesse alla Cina: il gigante asiatico che molti 'inesperti' conoscono ancora poco, ma la cui essenza più profonda spesso sfugge anche ai più preparati sinologhi. "Nonostante la crescente attenzione degli italiani nei confronti della Cina, il nostro Paese manca di poli di studio attrezzati" spiega il direttore dello IAI Ettore Greco, che aggiunge: "In particolare, gli studi sulla politica estera cinese sono poco sistematici e approfonditi".  Ecco allora una newsletter che nasce come "polo di attrazione con l'intento di colmare la lacuna" e che fornisce un'analisi chiara e dettagliata dei sei temi più interessanti del mese condotta da Giovanni Andornino, docente di relazioni internazionali dell'Asia orientale presso l'Università di Torino e l'Università Cattolica di Milano, vice direttore di T.wai ed editorialista di Agichina24, e da Giuseppe Gabusi, docente di international political economy e political economy dell'Asia orientale presso l'Università di Torino e l'Università Cattolica di Brescia. Le fonti consultate dai ricercatori di Orizzonte Cina sono per lo più straniere: istituti esteri europei, asiatici e americani; riviste specializzate e fonti cinesi, ma la newsletter rappresenterà secondo Ettore Greco "uno strumento in lingua italiana in grado di aprire la strada anche a quei lettori che non hanno troppa familiarità con l'inglese o il cinese". E già dal primo numero Orizzonte Cina affronta le questioni più 'calde': rivalutazione dello yuan;  Taiwan; riforme del Bric; quinta generazione dei leader del PCC; terremoto in Qinghai; ed Expo di Shanghai.  A questo si aggiungono poi "l'Angolo delle novità editoriali" e le "segnalazioni".