MICROBLOG ANCHE PER I FUNZIONARI PUBBLICI

Hangzhou, 13 gen. - I funzionari pubblici si mettono al passocoi tempi. Cai Qi, ministro del dipartimento organizzativo delZhejiang, e' il quadro di piu' alto livello ad aver inauguratoun microblog personale registrato con il suo nome reale neltentativo di accrescere la supervisione del pubblico sul lavorodel governo attraverso una comunicazione piu' efficace suinternet. Da quando martedi' scorso Cai Qi ha annunciato diaver inaugurato un proprio servizio di microblogging durante unincontro del governo locale, il blog ha attirato piu' di 1100fan su qq.com in una sola notte. Cai Qi ha anche consigliato aaltri funzionari del suo dipartimento di fare altrettanto inmodo da migliorare la trasparenza dell'amministrazionepubblica. "La trasparenza e' di primaria importanza nel lavorodi governo - ha affermato Cai - e non dovrebbe esserci nullache i funzionari pubblici debbano nascondere ai cittadini"."L'utilizzo di microblog da parte di funzionari di alto livello- ha continuato Cai Qi - scandalizza i piu' sospettosi, che loconsiderano ipocrita da parte del governo, ed e' per questomotivo che molti amministratori non hanno il coraggio di usareil loro vero nome sui microblog". Questa "impresa" ha invecericevuto molti consensi su internet e sul microblog appenainaugurato, un internauta ha scritto di augurarsi che "sempreun maggior numero di funzionari si metta all'ascolto dellagente comune". Secondo i dati piu' recenti, la Cina contaattualmente 450 milioni di utenti online. Due mesi fa, Sina.com- l'alternativa cinese a Twitter piu' quotata per quantoriguarda i servizi di microblogging - aveva dichiarato che doposoli 14 mesi dall'apertura il numero di utenti registrati eradi 50 milioni, 10 milioni dei quali si erano aggiunti traaprile e novembre. .