MAREA NERA: RIDOTTO PETROLIO PER IL SUD

Shanghai, 20 lug. - Le compagnie petrolifere cinesi hannoridotto le spedizioni dalla citta' portuale di Dalian alleprovince meridionali. La causa e' la parziale chiusura delporto dovuta all'esplosione dei giorni scorsi ma non ci sara'alcun impatto sul prezzo del petrolio. Due condotte di greggiosono esplose lo scorso venerdi' notte nel porto di Xingang,nella citta' di Dalian, Cina nord-orientale. L'incidente haprovocato una marea nera che ha spinto le autorita' a teneresotto controllo il traffico marittimo. Problemi, quindi, ancheper le consuete spedizioni nord-sud di PetroChina. Dalian e'una delle basi produttive piu' grandi dell'industriapetrolifera cinese, e il secondo porto piu' grande del Paeseper il commercio del petrolio. Le raffinerie e le compagniedella Cina meridionale stanno riducendo le operazioni e levendite di petrolio raffinato nel sud, ma le riserve del sudsono ampie e l'impatto fino ad ora e' limitato. "Le rimanenzepossono durare per decine di giorni, per questo il prezzo delpetrolio e' rimasto stabile", ha affermato Chu Jiewang,analista della C1 Energy Co. Ltd. La riduzione delle spedizionipuo' dare alle province del sud l'opportunita' di ridurre lescorte in eccesso. .