IL COMPLOTTO DEL '76

p Nel 1976, dopo la morte di Mao Zedong, il "Grande Timoniere", vennero arrestati quattro tra i principali protagonisti della Rivoluzione culturale, da allora noti come la "Banda dei Quattro".
Ne facevano parte Jiang Qing (nella foto), vedova di Mao e sua quarta e ultima moglie, e tre suoi associati: Zhang Chunqiao, Yao Wenyuan e Wang Hongwen. In seguito anche Kang Sheng e Xie Fuzhi furono accusati di appartenere alla banda, ma non processati in quanto deceduti prima del 1976.
Esattamente come era accaduto per Lin Biao nel 1971, la Banda dei Quattro fu accusata di preparare un colpo di stato, che sarebbe dovuto passare alla fase escutiva subito dopo il 9 settembre 1976, giorno della morte di Mao.
Nel 1981 i quattro furono processati, accusati di tutti gli eccessi legati alla Rivoluzione culturale e di attività anti-partito. Jiang Qing e Zhang Chunqiao furono condannati a morte (ma la condanna venne in seguito modificata nell'ergastolo), mentre a Yao Wenyuan e a Wang Hongwen furono dati venti anni di carcere.
Nello stesso anno Hua Guofeng passava formalmente i poteri a Deng Xiaoping, che sarebbe rimasto alla guida della Cina fino al 1995.

08/03/2011