HUANGPU RIVER SICUREZZA SULLE ACQUE

Shanghai, 28 luglio - Limiti al trasporto di carichi pericolosi sul fiume Huangpu durante l'Expo. Lo hanno annunciato le autorità marittime della municipalità di Shanghai. Il transito merci sul fiume che divide la città e quindi l'area Expo sarà sottoposto a restrizioni per motivi di sicurezza. Il traffico fluviale verrà ridotto del 20 per cento, mentre il trasporto di carburanti sarà consentito solo dalle 5.00 alle 8.00. A molti operatori del settore sarà richiesto di spostarsi su percorsi alternativi. Il regolamento rientra in uno speciale disegno per la sicurezza al quale stanno lavorando in sinergia le autorità marittime e gli operatori dei trasporti per assicurarne l'efficienza e la fattibilità. Fra gli obiettivi prioritari rientra infatti anche quello di contenere un possibile forte rialzo dei costi dei trasporti. Si calcola che durante i sei mesi dell'Expo (1 maggio-31 ottobre 2010) più di 100 mila visitatori navigheranno ogni giorno da una sponda all'altra del fiume. Per loro saranno a disposizione ogni mattina dalle 8.00 trentacinque traghetti della capacità di 500 persone ognuno. Il Huangpu, che divide la città vecchia Puxi dal centro finanziario Pudong, è un importante canale di trasporto. Ogni giorno a Shanghai transitano sulle sue acque oltre mille navi cargo. Solo nei primi sei mesi di quest'anno, la città ha visto passare 20,86 milioni di tonnellate di carichi pericolosi. Da gennaio a giugno si sono verificati diciotto incidenti, il dieci per cento in meno però rispetto allo stesso periodo del 2008. La sicurezza sull'acqua è un aspetto al quale le autorità locali stanno prestando la massima attenzione. Lo scorso sabato la costa marittima di Shanghai è stata teatro di una prova per la sicurezza, con l'entrata in azione di due elicotteri e di cinque navi che hanno simulato per un'ora salvataggi in situazioni di emergenza. E proprio sul fiume Huangpu sorgerà il Padiglione della navigazione, costruito dalla China State Shipbuilding Corporation (CSSC), uno dei due giganti – l'altro è China Shipbuilding Industry Corporation (CSIC) – dell'industria della navigazione e proprietario dei cantieri Jiangnan Shipyard, i più antichi della Cina. Il padiglione, di 5 mila metri quadrati, esporrà i progressi dell'industria navale cinese e i modelli delle future imbarcazioni.