FORUM PIETROBURGO: HU JINTAO, RIPRESA ECONOMICA LENTA E FRAGILE

(AGI) - San Pietroburgo, 17 giu. - La ripresa economicamondiale dopo la crisi "e' lenta e fragile e ha ancora molteincertezze". Non solo, e' minacciata da un ritorno alprotezionismo. Lo ha affermato il presidente cinese Hu Jintaonel suo intervento al Forum economico di San Pietroburgoaggiungendo che "c'e' ancora qualche effetto della crisifinanziaria che e' tardato ad arrivare." Hu ha inoltrericordato come sia fondamentale attuare le giuste riforme nelsettore finanziario, per dare ai paesi emergenti maggiore vocenella governance globale. "Il nuovo ordine globale, economico efinanziario, dovra' riflettere i reali cambiamenti nello statusdei paesi, dando maggiore importanza e responsabilita' alleeconomie dei paesi emergenti. Hu si trova in Russia per trovareun accordo sull'approvvigionamento di gas dalla Siberia,accordo che si e' concluso con un nulla di fatto. Il presidente cinese si e' comunque auspicato che i paesipossano aumentare le opportunita' commerciali e si e' impegnatonel portare avanti le riforme nel Paese: "La Cina - ha detto -portera' avanti le riforme e l'apertura del mercato perpromuovere una crescita stabile e duratura". Senza fare alcunriferimento alla successione al Fond monetario internazionale,ruolo molto ambito dai paesi emergenti nonostante la ormaisolida candidatura della francese Christine Lagarde, Hu hasottolineato che ormai il meccanismo della 'global governance'economica "dovra' adattarsi ai cambiamenti dello scenarioeconomico mondiale" per questo sara' importante, ha aggiunto,"la rappresentativita' dei paesi emergenti nei meccanismiinternazionali". (AGI).