Fmi: il messicano Carstens a Pechino per promuovere sua candidatura -2-


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 16 giu - Il Fmi e' alla
ricerca di un nuovo leader per sostituire Dominique
Strauss-Kahn, che si e' dimesso il mese scorso dopo essere
stato accusato di violenza sessuale a New York. Il Fondo ha
selezionato due candidati: Agustin Carstens e la francese
Christine Lagarde, mentre il candidato israelo-americano,
Stanley Fischer, e' stato respinto. "Le possibilita' di
Christine Lagarde sono molto alte. Sono sicuro che sara' un
buon direttore generale", ha detto Agustin Carstens lunedi'
in una conferenza a Washington in risposta ad una domanda in
merito. "Lo so che e' una gara con vento contrario", ha detto
Carstens circa la sua candidatura in un'intervista alla rete
televisiva statunitense Cnbc. Diversi Paesi hanno gia'
annunciato il loro sostegno per la Lagarde. L'elezione del
prossimo capo del Fmi dovrebbe svolgersi entro e non oltre
il 30 giugno. Carstens segue a Pechino, Christine Lagarde,
che e' venuta in visita in Cina una settimana fa alla vigilia
della chiusura delle candidature. Christine Lagarde aveva
espresso "grande soddisfazione" nei suoi discorsi prima di
lasciare Pechino, aggiungendo che "non e' ancora venuto il
tempo di reclamare un sostegno, perche' le candidature non
sono chiuse". Da allora, ne' la Cina, ne' la Russia o l'India,
le altre principali economie emergenti, hanno ufficialmente
espresso il proprio sostegno per l'uno o l'altro candidato.
Mai-Y-


(RADIOCOR) 16-06-11 08:03:33 (0036) 5 NNNN